Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Acquedotto del Fiora punta su innovazione e tecnologia «Più vicini al cittadino»

GROSSETO – Nuovo sito internet e social media per un servizio sempre più a misura di cittadino. Sistemi di telecontrollo e ricerca perdite all’avanguardia, pagamento delle bollette tramite smartphone e tecnici dotati di palmari di ultima generazione collegati direttamente con il gestionale centrale per la lettura dei contatori e gli interventi a domicilio.

Queste le principali novità presentate a Siena oggi, 23 ottobre, da Acquedotto del Fiora. All’incontro erano presenti il presidente Tiberio Tiberi, il Direttore Operazioni Lorenzo Pirritano e il Direttore Amministrativo e commerciale Mirko Neri.

Nuovo sito internet e social media

Dopo un restyling che ha interessato sia i contenuti che l’aspetto grafico, Acquedotto del Fiora rafforza la propria presenza on line con un sito aziendale facilmente accessibile anche da dispositivi mobili, ricco di novità. Particolare attenzione è posta sull’aggiornamento costante delle news relative agli interventi sulla rete idrica e fognaria e sugli impianti di depurazione, così da rendere i cittadini partecipi dei consistenti investimenti messi in campo da Acquedotto del Fiora per un servizio idrico sempre più efficiente. Da ricordare che sul sito www.fiora.it è possibile gestire rapidamente e in modo diretto tutte le pratiche contrattuali: richieste di nuovi allacciamenti, subentri, cambi di intestazione, disdette e autoletture sono a portata di clic, così come pagare la bolletta con la carta di credito comodamente da casa o dall’ufficio. Una apposita sezione è dedicata alla comunicazione istituzionale dove, di volta in volta, si alterneranno le iniziative e i messaggi mirati ad incentivare un uso corretto e sostenibile della risorsa idrica, le indicazioni per proteggere dal gelo i contatori e le tubature, i consigli su come risparmiare acqua grazie a piccoli gesti quotidiani.

Inoltre, con l’obiettivo di essere sempre più vicini ai cittadini e di instaurare con loro un costante dialogo all’insegna della trasparenza, il gestore del servizio idrico integrato diventa social dotandosi della pagina Facebook Acquedotto del Fiora Spa e a breve con l’account Twitter, sarà possibile essere costantemente aggiornati sulle attività dell’azienda.

Sistemi di telecontrollo e di ricerca perdite

Il telecontrollo è uno strumento all’avanguardia che consente di raccogliere, anche da lontano, informazioni sullo stato delle reti e degli impianti idrici e fognari e determinarne la condizione di esercizio per poi intervenire con rapidità, manualmente o automaticamente. Si è in grado così di garantire una manutenzione più efficiente dando continuità al servizio offerto. L’azienda sta lavorando alla realizzazione di una vera e propria centrale operativa per gestire al meglio il telecontrollo. Sorgerà nei locali messi a disposizione del comune di Grosseto in località Grancia, dove si trova il serbatoio che alimenta il capoluogo maremmano. In sala di controllo saranno visibili tutti gli impianti distribuiti nei territori dei 56 comuni di competenza, nonché i nodi idraulici muniti di telecontrollo, per verificarne il corretto funzionamento e per acquisire lo storico dei dati in base ai quali studiare il miglioramento delle performance. La sala sarà presidiata 24 ore su 24, non mancherà un call center tecnico per le segnalazioni di disservizio, che sarà collegato a un sistema informativo in grado di dare risposte tecniche anche a livello di singola utenza. Su 1885 impianti complessivi da telecontrollare, si stima che circa 800 risulteranno telecontrollati entro fine anno. Si precisa che i sollevamenti fognari sono già stati tutti telecontrollati. L’azienda investe circa 500.000 euro annui per questa attività; un 30% è necessario per la corretta manutenzione degli apparati già installati, il 70% è invece destinato alle nuove installazioni. È in corso d’opera la realizzazione di sistemi di anti intrusione sugli impianti più strategici di Acquedotto del Fiora (sorgenti, serbatoi e pozzi): tali lavori saranno terminati presumibilmente entro il 2014.

Il sistema di ricerca perdite permette di poter valutare con precisione e tempestività la presenza di perdite occulte e di gestire i regimi delle pressioni. Ridurre le pressioni nel rispetto dei livelli di servizio e le perdite significa rispettare la risorsa idrica ed efficientare il servizio. Acquedotto del Fiora ha avviato da 4 anni un’intensa attività di studio idraulico delle reti affidate in gestione, con un investimento complessivo di circa 2.5 milioni di euro. L’attività di ricerca perdite è un lavoro impegnativo a causa della complessità delle reti in un territorio vasto e variegato come il nostro. Al momento i comuni interessati sono 23 e le attività svolte hanno permesso di recuperare oltre 200 l/s di risorsa, ma si evidenzia che, per consolidare tale recupero occorrono anche importanti interventi di rifacimento delle condotte.

Sportello virtuale

Si tratta di un vero e proprio sportello collegato direttamente con un operatore in grado di assistere l’utente per tutte le richieste commerciali. L’utente potrà così sedersi comodamente e fare le proprie operazioni rapportandosi con un operatore che comparirà su un monitor e che sarà pronto a rispondere in tempo reale. Quindi un servizio aggiuntivo per soddisfare ulteriormente le esigenze del cittadino, che aiuterà anche a diminuire i tempi di attesa allo sportello.

Palmari

Per lettura dei contatori e gli interventi a domicilio sui misuratori Acquedotto del Fiora ha dotato i propri tecnici di palmari di ultima generazione, collegati direttamente con il gestionale centrale. Le letture verranno così registrate immediatamente nel database dell’azienda, mentre i tecnici potranno consultare tutti i dati dell’utenza, incluse le specifiche dell’eventuale intervento da eseguire. Potranno inoltre scattare fotografie, che resteranno associate al singolo intervento all’interno del gestionale centrale, costituendo così uno “storico” di ogni singola utenza. Grazie ai nuovi palmari, la gestione degli interventi verrà ottimizzata sia in termini di riduzione dei tempi di intervento che di eliminazione di eventuali errori dovuti alla trascrizione manuale dei dati.

Progetto bolletta verde

Il progetto “Bolletta verde” prevede la visualizzazione della nostra bolletta nel comodo formato elettronico. Un servizio, già in uso da parte di molte aziende anche nel settore dei servizi, che rappresenta un significativo passo in avanti sia nell’evoluzione del rapporto col cliente, che verso l’innovazione tecnologica e il miglioramento della qualità del servizio offerto. Si tratta di una modalità nuova di rapportarsi alla bolletta che presenta quindi un duplice, evidente, vantaggio: da un lato una maggiore efficienza dell’attività di fatturazione, considerato che attraverso l’invio elettronico si vanno ad abbattere le consistenti spese di stampa e postalizzazione e, dall’altro, rappresenta un importante segnale verso la salvaguardia dell’ambiente. Attivando il servizio di “Bolletta verde”, l’utente riceverà direttamente sulla casella di posta elettronica una e-mail che lo avviserà non appena la bolletta verrà emessa. Potrà così essere visualizzata, salvarla, o stampata solo quando strettamente necessario, evitando così inutili sprechi di carta. Con pochi e semplici gesti potremmo contribuire tutti in maniera concreta alla salvaguardia dell’ambiente, grazie al risparmio sul consumo di carta e sulle emissioni di CO₂. Con il costo della carta risparmiata Acquedotto del Fiora provvederà a re-impiantare fino a 1.000 alberi in zone degradate o distrutte dagli incendi nelle nostre province di Grosseto e Siena.

Pagamento della bolletta con smartphone

Nasce una nuova modalità di pagamento della bolletta. Se si è dotati di uno smartphone con una qualsiasi applicazione per scansionare i codici a barre, qr code o datamatrix, sarà sufficiente scaricare l’apposita app di Banca Sella “Up Mobile” direttamente da Appstore (per iPhone) o Play Store (per Android). Installata la app e inseriti i dati personali e i riferimenti alla propria carta di credito (emessa da qualsiasi istituto bancario) basterà scansionare l’apposito Qr code stampato sulla bolletta per procedere direttamente al pagamento.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Riccardo

    Facessero le tubature nuove sarebbe meglio, e così spendono soldi per cose non prioritarie. Complimenti