Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Diocesi di Grosseto ricorda i morti di Lampedusa con una processione

di Barbara Farnetani

GROSSETO – Una processione silenziosa per ricordare i 300 profughi che un mese fa hanno perso la vita nel mare di Lampedusa. Ad organizzare la commemorazione, che si svolgerà il 3 di novembre, la Diocesi di Grosseto «Oltre 300 profughi in fuga dalle loro terre in cerca di futuro e di vita hanno incontrato la morte nel modo più atroce e disumano – ricorda la nota della Diocesi inviata alle parrocchie -. La chiesa di Grosseto non vuol dimenticare, ma intende invece custodire quella tragedia come un monito, perché ogni vita umana è un dono unico ed irripetibile di Dio».

«Per questo motivo, ad un mese dalla tragedia – si legge ancora -, la Diocesi organizza “Lampedusa è qui” una serata di riflessione pubblica aperta a tutte le donne e a tutti gli uomini di buona volontà del nostro territorio perché tutti insieme possiamo aiutarci a non voltare lo sguardo e non passare oltre. Il ritrovo è alle ore 21 davanti al palazzo della Prefettura. attraverseremo in silenzio piazza Rosselli, via IV novembre, corso Carducci fino a piazza Duomo, dove ascolteremo alcune testimonianze a partire da quella del parroco di Lampedusa don Stefano Nastasi, che sarà in mezzo a noi. Il vescovo Rodolfo invita tutti ad essere presenti per aiutarci insieme a non voltare mai lo sguardo».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.