Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fratelli d’Italia nasce a Castiglione. «Faremo opposizione vera ascoltando la gente» foto

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Dopo due anni di quasi assoluto silenzio, Fratelli d’Italia riporta l’opposizione politica all’amministrazione Farnetani, proponendosi come movimento di aggregazione locale e nazionale, di centrodestra. Si è infatti costituito il comitato comunale del partito, composto da Gaia De Gregori (nella foto), già membro della costituente provinciale FdI, Emanuele Guidoni, Matilde Blasi Toccaceli, Barbara Perin e Gabriele Colilli. Un primo nucleo giovane, sostenuto anche da tanti amici che hanno fatto già politica sul territorio in passato, che conta 30 iscritti sul territorio e che è destinato a crescere iniziando a parlare concretamente della politica locale e dei problemi del comune di Castiglione e del suo vasto territorio. Alla presenza del portavoce provinciale Fabrizio Rossi si è parlato degli scenari nazionali attuali, che aprono nuove prospettive per un centrodestra diverso da quello che sta governando assieme Pd.

«La fine del partito unico del centrodestra e l’annunciato ritorno a Forza Italia, non può distogliere l’attenzione dai reali problemi locali e dal disagio verso le politiche di Farnetani in questo comune – spiega Rossi (al centro nella foto) -. Serve una opposizione politica vera che, pur non essendo presente nell’aula consiliare, stringa un patto tra la gente e si proponga come alternativa credibile al centrosinistra castiglionese, totalmente inefficiente in questi due anni. Opposizione aperta ai comitati e alle associazioni. Saremo l’orecchio e la voce della gente – conclude -, per ridare anche a Castiglione una opposizione costruttiva a testa alta e che si ponga in contrapposizione al monocolore rosso dell’amministrazione».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.