Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alluvione in Maremma: 14 milioni per 75 cantieri. «L’80% delle opere già completate» foto

Più informazioni su

di Daniele Reali

GROSSETO – L’opera di ricostruzione in Maremma dopo l’alluvione del 2012 ha dato i primi risultati concreti. Con i 14 milioni investiti sul territorio e arrivati dal fondo messo a disposizione dalla regione, sono stati attivati 75 cantieri sulle strade di tutta la provincia. Uno sforzo “faraonico” per la Maremma e per l’amministrazione provinciale che ha ricevuto anche l’attenzione dalle stanze fiorentine per l’efficienza dimostrata nella gestione del dopo alluvione.

«Ad oggi  spiega il presidente della provincia Leonardo Marras – i cantieri aperti sulle nostre strade sono in fase di completamento. Possiamo dire che siamo già all’80%». E tra i tanti interventi realizzati o iniziati ce ne sono alcuni molto complessi che hanno veramente impegnato a fondo gli uffici della provincia in tutta la fase di progettazione.

In un anno insomma, la Maremma fu colpita nel novembre del 2012, quasi tutte le strade che erano state distrutte o interrotte sono state riaperte. «Grazie ai tecnici della provincia – ha aggiunto Marras – abbiamo potuto impiegare tutte le risorse direttamente nelle opere evitando anche di riservare una percentuale dei fondi regionali per le spese di progettazione e per professionisti esterni all’amministrazione».

«Il nostro impegno è stato nei fatti – ha detto Fernando Pianigiani, assessore provinciale alla Viabilità e Protezione Civile – nelle azioni concrete. Ringrazio tutto il personale del Servizio Infrastrutture per la professionalità, l’impegno e la generosità con cui hanno svolto e svolgono ogni giorno il proprio lavoro» (nella foto da sinistra Fernando Pianigiani, Renzo Riccardi, Umberto Tozzini e Leonardo Marras).

Ma quali sono stati gli interventi più significativi? Eccone alcuni:

• Sulla strada provinciale 160 Amiatina km 94+500 i lavori al Ponte Patrignone sono iniziati il 2 gennaio e terminati il 2 agosto. La Ditta incaricata è Constrade srl, l’investimento è di 278mila euro più iva. Ribasso 18,679%

• I lavori di ricostruzione del corpo stradale sulla provinciale 27 Lupo, con l’intervento vicino al sottopasso ferroviario, in località ponte sul torrente Sovata, sono iniziati il 21 novembre 2012 e terminati il 20 maggio 2013. La Ditta incaricata è Edilbrizzi, l’investimeno è di 75mila euro più iva, ribasso del 5%.

• Terminati anche i lavori sulla SP 159 Scansanese, vicino alponte sul torrente Maiano. Il cantiere aperto il 21 novembre 2012 è stato chiuso il 25 gennaio 2013. La Ditta incaricata è Massai, l’investimento è di 38mila euro più iva, ribasso 5%.

• Ancora aperto il cantiere per la ricostruzione dei ponti al km2+000 e 12+700 e la messa in sicurezza di alcuni tratti della S.P. 93 Pedemontana. I lavori sono stati consegnati lo scorso luglio e la fine è prevista per gennaio 2014. Ditta Sales, investimento 256 mila e 970 euro più iva. Ribasso d’asta 3,91%

• Terminati lo scorso agosto i lavori sulla provinciale 128 Parrina che erano iniziati a febbraio. La ditta incaricata è Masini, l’investimento è di 571mila 920 euro, il ribasso d’asta è di 25,496%

• I lavori sulla strada regionale 74 Maremmana al km. 13+000 in prossimità del ponte sul torrente Elsa, sono iniziati il 4 gennaio e sono terminati il 25 luglio 2013. L’impresa incaricata è Albanese perforazioni, l’investimento è di 217mila 622 euro più iva. Ribasso d’asta del 31,151%.

• In fase di ultimazione sulla maremmana anche l’intervento al km 50+150. L’impresa incaricata è Bagalà Francesco, importo 247mila e 745 euro, ribasso del 33,4%.

• Conclusi gli interventi di messa in sicurezza sulla maremmana, sulla provinciale 9 Aione e sulla 94 S. Andrea racchiusi in un unico appalto affidato alla Ve.Mi.Ni, per un investimento di 125mila 770 euro, con ribasso d’asta del 3,91%.

• Il cantiere sulla strada provinciale Pitigliano-Santa Fiora dal km 10+000 al km 12+200, aperto il 3 aprile 2013 per la realizzazione di muri di sostegno e la sistemazione delle scarpate in tufo è in fase di ultimazione: manca solo la redazione della perizia supplettiva di variante. Impresa Seico srl. Investimento 266mila 706 euro più iva. Ribasso d’asta 26,11%. Sulla provinciale Pitigliano – S.Fiora sono invece terminati il 20 settembre 2013 gli interventi di messa in sicurezza dal km.09+200 al km 10+000 e la sistemazione dei dissesti a monte e a valle. L’impresa incaricata è la Rock and River, l’importo dei lavori 269mila e 304 euro più iva, ribasso del 28,56%.

• La fine dei lavori per la sistemazione della frana sulla provinciale 134 al Ponte Siele -km 00+400 è prevista per il 4 novembre 2013. Il cantiere è stato aperto a maggio con l’impresa GMP per un importo di 527mila euro, ribasso del 33,832%.

• Terminati il 30 luglio i lavori di messa in sicurezza delle provinciali 1 Talamone, 144 Melosella, 148 Polverosa, 149 Valmarina, raggruppate in un unico appalto affidato alla società cooperativa Pit, per un importo di 264mila euro, con ribasso d’asta del 18,623%. Ancora aperto il progetto di messa in sicurezza sulla provinciale 155 Fibbianello e 160 amiatina affidato alla ditta Centro Legno Ambiente. I lavori sono iniziati il 2 aprile e sono stati sospesi il 18 settembre in attesa di approvazione della perizia di variante. Importo 129mila euro con ribasso d’asta del 32,21%. I lavori di ricostruzione della piattaforma stradale e di risagomatura sulla 128 Parrina e 81 Osa sono terminati il 19 settembre con la ditta Terra Uomini e Ambiente, per un importo di 927mila euro più iva, e un ribasso del 25,111%.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.