Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Note (poco) note: al Savoia Cavalleria la musica incontra la solidarietà foto

Più informazioni su

a cura di Giovanni Lanzini

GROSSETO – Con il mio concerto in duo con il chitarrista Fabio Montomoli di domenica scorsa ha preso avvio la 3ª Stagione Musicale In Savoia Cavalleria, nel Salone d’Onore del Reggimento “Savoia Cavalleria 3” a Grosseto. La manifestazione, che ha il patrocinio della Fondazione Grosseto Cultura e della Camera di Commercio di Grosseto propone un bel programma, abbastanza vario e articolato sotto la direzione artistica del tenente colonnello Giuseppe Cirianni e della prof.ssa Gloria Mazzi che si snoderà attraverso vari stili musicali, dalla musica classica alla lirica fino al pop, al rock e al funk per tutto l’inverno e la primavera prossima, fino al mese di maggio.

Musica per tutti i gusti insomma, ma con un grande valore aggiunto: la solidarietà. Infatti ogni concerto sarà l’occasione per raccogliere offerte libere in favore dell’AISM (Associazione Italiana contro la Sclerosi Multipla) e dell’AVIS cittadino. Dopo il “battesimo” della terza stagione con il concerto per clarinetto e chitarra “Ciao, Italia!” tutto dedicato alla musica italiana (dalla canzone napoletana all’opera lirica) di domenica 20 ottobre, il prossimo appuntamento è previsto per le 17,30 di domenica 17 novembre, ospite l’Orchestra dell’Istituto Pareggiato “R. Franci” di Siena con il violino solista di Luca Rinaldi che proporrà le famose “Quattro Stagioni” di Vivaldi. Sarà quindi la volta del concerto natalizio con il soprano Roberta Ceccotti, del tenore Simone Frediani e del baritono Roberto Nencini accompagnati da Gloria Mazzi al pianoforte venerdì 13 dicembre alle ore 18,30 mentre il nuovo anno sarà festeggiato venerdì 10 gennaio alle 21 con il funk, il reggae e il rock della Sergio Montaleni band.

Domenica 9 febbraio alle 17,30 si tornerà quindi alla musica classica con la pianista Michelle Candotti (con un nutrito programma che spazia da Bach a Rachmaninov) e venerdì 14 marzo (alle 21) si celebrerà la figura del mitico Lucio Battisti con lo spettacolo “Grazie Lucio” degli Studio Due, mentre venerdì 11 aprile (sempre alle 21) il gruppo dei Djaguaros con il violinista grossetano Alessandro Golini, proporrà “Fiori di Carta”, un omaggio al grande chitarrista Django Reinhardt. Il “gran finale” della manifestazione è previsto poi per domenica 11 maggio alle ore 18 con il giovane e valente chitarrista Alessandro Benedettelli accompagnato dal Quartetto d’Archi “C. Cavalieri” in un programma di musiche di Vivaldi, Boccherini e Giuliani. Anche se l’ingresso è libero, svolgendosi i concerti all’interno di una struttura militare è necessaria la prenotazione entro 3 giorni prima della data di ciascuno spettacolo telefonando ai numeri 328.7018626 – 340.8059940 – 335.5701054 oppure via mail a gloriamazzi74@gmail.com.

 

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.