Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Esenzione ticket, confermata la scadenza del 31 ottobre. I consigli della Regione per il rinnovo

Più informazioni su

FIRENZE – La Regione conferma la scadenza delle esenzioni dal ticket per motivi di reddito al 31 ottobre. Ricorda comunque che non è necessario affollarsi agli sportelli delle Asl entro quella data: per il rinnovo c’è tempo anche dopo il 31 ottobre, basta farlo al momento della necessità di prescrizione di una richiesta medica. E per accompagnare i cittadini interessati dal rinnovo delle esenzioni, la Regione propone alcuni chiarimenti e consigli per meglio orientarsi sui tempi e le modalità di verifica della propria situazione.

I cittadini interessati dal rinnovo sono coloro che hanno una esenzione per reddito, con codice di esenzione:

– E01 (cittadini di età inferiore a sei anni e superiore a sessantacinque anni, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a 36.151,98 euro),

– E03 (titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico),

– E04 (titolari di pensioni al minimo di età superiore a sessant’anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico) e che hanno beneficiato della proroga al 31 ottobre.

Non sono coinvolti i cittadini con altro tipo di esenzioni come, per esempio, per patologia o invalidità o disoccupazione. La scadenza della validità degli attestati prorogati è confermata al 31 ottobre, ma è possibile effettuare il rinnovo, se necessario, anche dopo tale data. Pertanto il cittadino potrà regolarizzare il rinnovo oltre il 31 ottobre , l’importante è che lo faccia prima di ricorrere alle prestazioni del Servizio Sanitario.

La prima cosa da fare è comunque controllare il proprio attestato cartaceo: se riporta la scadenza del 31 marzo 2014, non va fatto niente fino a tale data, altrimenti, va verificata la propria posizione rispetto all’esenzione con una delle modalità di seguito indicate:

– agli sportelli dedicati delle Aziende sanitarie se non si è ancora attivata la Carta Sanitaria Elettronica;

– accedendo al sito www.regione.toscana.it/servizi-online/servizi-sicuri/servizi-attivati con la Carta Sanitaria Elettronica attivata, inserendo la carta nel lettore di smart card;

– ai Totem “Punto Sì” delle Asl , il cui elenco è disponibile all’indirizzo www.regione.toscana.it/cartasanitaria;

– agli sportelli “Ecco fatto!” presenti in alcuni Comuni (www.uncemtoscana.it/eccofatto).

Prima di autocertificare è sempre opportuno verificare il possesso del requisito del reddito familiare fiscale. Tutte le prestazioni già prescritte e prenotate per una data successiva al 31 ottobre, su ricette che riportino il codice di esenzione, sono erogate a titolo gratuito. Quindi, per esempio, se un cittadino esente ha una ricetta prescritta entro il 31 ottobre e la prestazione è prenotata per il 10 novembre, ma non è riuscito a rinnovare il certificato, non dovrà corrispondere alcun ticket.
Per tutte le informazioni sui requisiti e modalità di verifica e autocertificazione è possibile consultare le pagine dedicate al ticket e all’esenzione sul sito www.regione.toscana.it/salute, inviare una mail all’ indirizzo ticket.sanita@regione.toscana.it , contattare dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 15 il numero verde regionale 800 556060 o ancora, contattare i numeri dedicati delle Aziende sanitarie.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.