Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Movimento 5 Stelle disegna un futuro senza armamenti: “disarmo e corpi civili di pace”

Più informazioni su

GROSSETO – “Disarmo e Corpi civili di pace”, è l’incontro pubblico organizzato dal Movimento 5 Stelle con Rocco Pompeo del Movimento Nonviolento di Livorno e con il deputato M5S Massimo Artini, vicepresidente della Commissione Difesa alla Camera. L’appuntamento, al quale seguirà dibattito, è per Domenica 27 Ottobre, ore 17, presso la sala della Fondazione ‘Il Sole’, in viale Uranio 40 a Grosseto.

«La lotta per il Disarmo nel mondo e in Italia sta estendendosi e qualificandosi con concretezza – affermano dal Movimento -. Le spese militari e per gli armamenti sono tuttavia in forte aumento. In Italia la cosiddetta Legge di Stabilità segna un consolidamento delle spese per la “Difesa”’ che hanno visto nel 2013 un incremento di circa 1 miliardo di euro passando da 19,96 a 20,93 miliardi, senza considerare i finanziamenti “esterni” da altri Ministeri: Ricerca, Sviluppo, Interno, ecc».

«Quale conoscenza si ha effettivamente del bilancio della Difesa in Italia – prosegue M5S -? La scelta del Disarmo è necessaria, possibile e praticabile; essa è altresì vantaggiosa, economica, “rivoluzionaria”. Ed allora come metterla in concreto nelle mani dei cittadini? Quale difesa? Quale sicurezza? Un’indicazione feconda, istituzionale e civile è quella dei Corpi Civili di Pace ovvero della “Difesa non-armata e non-violenta” della Legge 64 del Servizio Civile volontario. Breve excursus politico-istituzionale ed impegni attuali. Un nuovo interlocutore: l’Intergruppo Parlamentare per la Pace».

Info: Sito web: www.grosseto5stelle.it

Video: www.youtube.com/Grosseto5Stelle

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.