Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Massa Marittima è Novembre Grosso: 30 eventi tra gastronomia musica e cultura. Arrivano anche Cristicchi e Comencini

di Barbara Farnetani

MASSA MARITTIMA – Sarà un Novembre Grosso, gonfio di eventi e buona tavola, di storia e cultura, di escursioni, di musica, di arte. A Massa Marittima con l’autunno arrivano anche gli eventi. Si perché quest’anno l’amministrazione ha deciso di puntare su un periodo notoriamente difficile per destagionalizzare il turismo. Novembre diventa così il mese degli eventi un intero mese in cui ogni settimana gira attorno ad un tema e lo sviscera in ogni suo risvolto, da un punto di vista storico, musicale, gastronomico. E così ecco il primo fine settimana, dall’1 al 3 novembre e il secondo dal 9 al 10, con il filo rosso degli etruschi, tra musica, visite al museo, cibo e vino, mentre dal 16 al 17 il medioevo, con i balli in costume i dolci e i banchetti dei signori (a cena col Vasari) e dal 22 al 24 il tema della miniera, il cibo povero l’intervista a Cristina Comencini, il coro dei Minatori di santa Fiora e Simone Cristicchi.

«Novembre non è uno dei mesi più felici, ma la Maremma è sempre bella – afferma Carla Palmieri, vicepresidente della Camera di commercio – bisogna renderla attrattiva tutto l’anno. Tutto assieme, cultura, enogastronomia, territorio può diventare il motore che può trainare il mondo turistico». «Tutto è partito dall’osservatorio turistico – precisa l’assessore al turismo di Massa Marittima Flavio Zazzeri – abbiamo deciso di investire la tassa di soggiorno per creare qualcosa oltre la normale offerta turistica, puntando in maniera pionieristica sui mesi che di solito danno meno, creando una coesione tra privati e amministrazione. La prima edizione ci servirà anche per aggiusatre il tiro per il prossimo anno. Spero che sia l’inizio di una bella avventura che crei un brand per Massa e tutto il territorio, così da garantire un mese di afflusso turistico». Anche per questo l’amministrazione ha deciso che durante tutti i week-end di novembre i parcheggi saranno gratuiti.

«Abbiamo voluto coinvolgere tutto il territorio con escursioni anche fuori da Massa – precisa Vanda Peccianti presidente cooperativa Colline Metallifere -. Quando abbiamo costruito gli eventi ci siamo chiesti cosa attrae i turisti, e così abbiamo capito che ci sono più target turistici, servono degustazioni e spettacoli, escursioni, storia… ne sono venuti fuori 30 appuntamenti a cui hanno partecipato tutte le associazioni del territorio. Ogni fine settimana ci sarà uno spettacolo un laboratorio del gusto e un percorso per conoscere il territorio». «Questo è il momento peggiore dell’anno le giornate sono corte e a rischio pioggia – precisa Fausto Costagli fiduciario Slow Food Monteregio – è una sfida insolita in un momento inconsueto e per questo avrà successo. Nella settimana dedicata agli etruschi si intreccerà cibo e storia, ma anche il vino e i dolci, poi il fine settimana del medioevo, con i dolci tipici che si ritrovano poi anche a Siena, e infine la miniera, col cibo povero ma energetico, fatto il giorno prima e che doveva durare molte ore nel paiolino. Un cibo povero quanto mai attuale in tempo di crisi».

Il filo conduttore di questa serie di eventi è poi la Caccia al Grosso, da cui prende il nome il mese di eventi, e che era la moneta che si batteva nel comune di Massa Marittima. Ci sarà una mappa e per ogni evento a cui si partecipa sarà consegnato un bollino raffigurante il grosso. A fine novembre chi avrà collezionato un certo numero di bollini avrà diritto a vari premi che vanno dalla riproduzione del Grosso a prodotti enogastronomici locali sino ad un soggiorno per due in agriturismo o albergo.

Per informazioni e per il programma completo, ma anche per la caccia al Grosso si può vedere il sito: http://novembregrosso.it/

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.