Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La scuola per la scuola: l’istituto Bianciardi regala un laboratorio di informatica ad Albinia

GROSSETO – Un laboratorio di informatica per le scuole di Albinia e Alberese. È il progetto portato avanti dagli studenti dell’indirizzo informatico del’istituto Bianciardi di Grosseto, che consegnerà il laboratorio mercoledì presso la sede di piazza De Maria. Il progetto è stato realizzato in collaborazione in collaborazione con lo studio Wire srl di Stefano Innocenti che si occupa di informatica e applicazioni web ed è impegnata da anni nella messa a punto di un piano sperimentale di recupero di vecchi PC e di riallestimento e rifunzionamento degli stessi grazie alla tecnologia LTSP.

La realizzazione di questo progetto, che ha già visto la creazione di 15 laboratori PC donati a numerosi circoli didattici della provincia, è stata possibile grazie all’uso di software liberi open source che permettono di ottenere, a costi contenutissimi, la rigenerazione di macchine altrimenti destinate allo smantellamento. Presso l’Istituto Bianciardi questa collaborazione virtuosa sia dal punto di vista etico, tecnologico che ambientale, si è svolta nell’ambito del progetto di Alternanza Scuola Lavoro 2012-2013, con una commessa di lavoro stipulata tra la scuola e lo studio Wire SRL.

Gli studenti delle classi V A e B Informatico, sotto la guida di Stefano Innocenti, hanno recuperato PC dismessi che, con tecnologia LTSP, sono stati riportati in funzione e che saranno donati proprio mercoledì 23 alle dirigenti scolastiche delle scuole medie ed elementari di Albinia e Alberese. Un progetto educativo di particolare interesse, finalizzato alla collaborazione tra scuole, all’abbattimento dei costi degli strumenti didattici e alla cura dell’ambiente. In occasione della donazione sarà anche presentato il piano editoriale, curato ancora da Wire SRL e da Carlo Sestini, di un libro fotografico che documenterà la storia dell’alluvione di Albinia dello scorso 12 novembre, un’altra opera ammirevole di dedizione sociale, a memoria di un evento tragico in cui la solidarietà è stata il punto fermo di tutte le azioni a favore della popolazione. 500 copie del volume saranno destinate alla Croce Rossa Italiana, impegnata in prima fila nei soccorsi delle popolazioni alluvionate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.