Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Autostrada, Casamenti: Per il sindaco cittadini di serie A e serie B

ORBETELLO – «Per tutelare pochi eletti il sindaco Paffetti sacrifica un intero territorio e si disinteressa di tutti gli altri!» Il capogruppo di Oltre il Polo, Andrea Casamenti, risponde al sindaco Paffetti sull’autostrada «emerge in modo chiaro ed inequivocabile che nel territorio del Comune di Orbetello secondo la Paffetti esistono moltissimi cittadini di serie B che possono essere sacrificati e pochi cittadini di serie A da tutelare».

«I cittadini di Fonteblanda, Albinia, Polverosa, San Donato, Orbetello Scalo considerati di serie B dovranno subire un tracciato pessimo che non scontenti però pochi eletti agli occhi del sindaco – prosegue Casamenti -! La giunta ha sposato il tracciato arancione che distruggeva San Donato, Polverosa, Fonteblanda e campagne soltanto perché così avrebbe tutelato un piccolo ed unico tratto di territorio tanto caro al sindaco mentre dovrebbe avere lo stesso interesse per tutto il territorio e per tutti i cittadini in egual misura cercando e confrontandosi anche con l’opposizione per la migliore alternativa da proporre».

«È poi imbarazzante che il sindaco si trinceri dietro una sua mancata competenza a proporre una alternativa quando addirittura il vice sindaco Stoppa nel Consiglio Comunale dedicato all’autostrada, dopo aver sposato il tracciato arancione contro le campagne, mostrava alla lavagna luminosa alternative che potevano essere proposte dalla giunta Paffetti; tra l’altro le norme sono sempre le stesse e allora come mai in campagna elettorale la Paffetti attaccava il precedente sindaco accusandolo di aver portato avanti progetti non in linea con il suo credo. Prima secondo la Paffetti il sindaco aveva potere e ora non ha più potere; in entrambi i casi il boccino lo aveva in mano la regione che a questo punto – conclude Casamenti -deciderà da sola con forte rischio del peggiore tracciato possibile perché costretta dalla Giunta Paffetti che ha detto no a tutto senza proporre alternative».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.