Quantcast

Lucchini: gli operai occupano il Torrione di Piombino in attesa dell’incontro di Roma

di Barbara Farnetani

PIOMBINO – «Mantenere alta l’attenzione» È questo il fine del presidio che gli operai della Lucchini hanno stabilito al Torrione nel centro storico di Piombino. Gli operai hanno occupato la torre con le bandiere del sindacato e si daranno il cambio per tutta la notte sino a domani, a sostegno dell’incontro che si svolgerà domani a Roma, con il ministro Zanonato.

Domani sera si svolgeranno le assemblee dei sindacati unitari con i lavoratori anche per discutere cosa è emerso nell’incontro a Roma e se sono previsti investimenti sullo stabilimento siderurgico. «Speriamo ci sia un accordo – affermano i sindacati – così da andare avanti. Anche perché l’altoforno è messo male e vicino alla fine dell’attività. Questo è il secondo polo siderurgico italiano e dà lavoro non solo a Piombino ma anche a parte della provincia di Grosseto».

Commenti