Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

«La Gardenia non chiuderà la sede di Grosseto». Oggi l’incontro tra società e sindacati

GROSSETO – Non sono previste chiusure né del magazzino né della sede centrale della Gardenia. È quanto ha garantito la società ai sindacati, nell’incontro di oggi pomeriggio presso la sede della Cisl. All’incontro hanno partecipato il direttore delle risorse umane della Gardenia Beauty spa e i rappresentanti delle associazioni sindacali, Andrea Ferretti e Massimiliano Gatti per la Filcams Cgil, Alessandro Gualtieri per la Fisascat Cisl, Enrica Buono per la UiIltucs Uil e le RSA di Filcams e Fisascat.

Le associazioni sindacali hanno rappresentato le loro preoccupazioni sul futuro della stessa società e hanno chiesto chiarimenti. La società ha ribadito che «non è, ad oggi, prevista la chiusura della stessa sede centrale di Grosseto né alcuna decisione di chiusura del magazzino centrale è stata valutata; ha ribadito altresì che l’unica attività prevista è il progressivo consolidamento di alcune funzioni situate all’interno delle aree commerciali della società presso gli uffici di Milano, per motivi legati all’esigenza di rafforzare e migliorare le relazioni con il mondo dei fornitori, i rappresentanti della stampa e l’organizzazione di eventi».

«Tali strategie – ha detto la società ai sindacati -, in linea con il processo di riposizionamento della Società verso un mercato più esclusivo, saranno anche prodromiche al rafforzamento economico e al consolidamento delle quote di mercato di quest’ultima attraverso l’incremento della conoscenza del brand e della rete dei negozi in tutta Italia. Pertanto, in ragione della situazione economica della società, non si ravvisano attualmente rischiosità legate ai livelli occupazionali generali».

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.