Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Incidente al Grilli, monta la protesta: Servono dissuasori e una nuova segnaletica

Più informazioni su

di Barbara Farnetani

GRILLI – «Ci vogliono i dissuasori, ci vuole qualcosa che limiti la pericolosità di questa strada». Dopo l’incidente che ha visto coinvolto un bambino di 7 anni tornano a farsi sentire i cittadini della frazione di Grilli, nel comune di Gavorrano. Un anno fa una donna, ubriaca al volante, aveva investito altre due donne, una delle quali era morta per le ferite riportate, da allora i cittadini chiedono interventi per quella strada. Si era mossa anche la politica, in una interrogazione Jurij Di Massa aveva chiesto attraversamenti pedonali rialzati, mentre la poopolazione aveva firmato una petizione per chiedere dissuasori e segnaletica a protezione dei pedoni.

«Se non fanno qualcosa sarà sempre peggio – raconta uno degli abitanti -. Lo scorso anno il dramma con un morto, oggi questo. Hanno rifatto la strada, ma non hanno rimesso le strisce pedonali; oltretutto il paese è in un punto in cui si arriva da un lungo rettilineo e si sentono passare dei terra-aria che fanno gelare il sangue. Alle autorità e stato fatto notare mille volte che sono necessari dissuasori o maggior controlli. Vediamo quante altre ne devono succedere prima di avere qualche risultato».

Un cittadino di Caldana sottolinea invece «Da diverso tempo al Grilli andando verso Caldana hanno asfaltato un tratto di strada senza fare successivamente la segnaletica stradale adeguata e lasciandoci dei cartelli che indicavano lavori in corso per la segnaletica. Sarebbe opportuno che le forze politiche del nostro territorio si occupassero di come mettere in sicurezza Il Grilli ,Bivio di Ravi e Potassa». Conclude chiedendo la messa in sicurezza delle strade.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.