Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Storie di cinema, digital stories. Ecco il bando dedicato ai filmakers

GROSSETO – Torna Storie di Cinema, il progetto ideato da Francesco Falaschi e Alessio Brizzi, promosso anche in questa edizione da Fondazione Grosseto Cultura e Associazione Storie di Cinema, con il patrocinio di Provincia e Comune di Grosseto. Il festival, nato nel 1992, e dedicato alla sceneggiatura, presenta una proposta che negli anni si è caratterizzata per l’alta qualità e la notevole presenza di pubblico. Basti pensare che in passato hanno partecipato al festival cinematografico importanti esponenti del cinema italiano come Mario Martone, Carlo Lizzani, Alessandro Haber, Cecilia Dazzi e molti altri.

Il bando “Storie di Cinema – Digital Stories”, è aperto ai filmakers residenti nella provincia di Grosseto che possono partecipare con cortometraggi inediti o già presentati ad altre manifestazioni (non antecedenti al 2012), ma che non abbiano già vinto premi in concorsi e festival. L’opera, da presentare entro l’8 novembre presso la Fondazione Grosseto Cultura, in via Bulgaria 21, deve essere della durata di 20 minuti e ambientata nella provincia di Grosseto. Per leggere il bando completo e scaricare la scheda di iscrizione è possibile consultare il sito internet www.fondazionegrossetocultura.it.

Il progetto Storie di Cinema 2013 tende principalmente a non disperdere le energie messe in campo da tanti anni, a non interrompere una continuità ricca di potenziale. La nuova veste che gli ideatori vogliono conferire al festival cinematografico è quella di uno spazio dedicato alle narrazioni sul cinema e dentro il cinema, accompagnate da visioni di film e/o spezzoni di film. L’intento è quello di avvicinare al cinema giovani e meno giovani attraverso incontri con esperti di alto profilo professionale che mettano a disposizione del pubblico conoscenze, esperienze e competenze mediante la forma racconto. Il festival si concluderà a fine novembre con due giornate di incontri e la consegna del Premio Scuola di Cinema di Grosseto assegnato al vincitore della sezione Digital stories.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.