Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lega Pro: Gavorrano-Vigor Lamezia 1-1. Ancora un pari per i minerari

di Lorenzo Falconi

BAGNO DI GAVORRANO – Finisce ancora in parità, per la quinta volta consecutiva tra Gavorrano e Vigor Lamezia. Mister Cioffi conferma il 4-4-2 come preannunciato alla vigilia con la novità Bianconi, preferito a Nocciolini, in attacco. Sull’altro fronte, invece, Costantino sperimenta il 4-2-3-1, con Del Sante terminale offensivo, supportato da Carbonaro, Zampaglione e Rondinelli. Il primo pericolo è figlio di una conclusione dalla lunga distanza di Potenza, con Rosti inizialmente sorpreso e costretto alla deviazione in angolo. Il successivo corner scatena le proteste dei minerari per un mani in area da parte dei difensori calabresi su colpo di testa di Mazzanti. La replica della Vigor è affidata a Carbonaro che all’11’ conclude da fuori di poco a lato. Al 17′ il Gavorrano passa, Bianchi (nella foto) recupera un pallone e si porta in zona tiro, lasciando partire un sinistro a incrociare che batte Rosti. E’ il primo gol in maglia rossoblù per il centrocampista. La Vigor prova a rispondere su calcio piazzato, al 20′ Romano mette i brividi a Forte con una punizione in grado di sorvolare la barriera, prima di spegnersi sul fondo. Sostanzialmente però, un buon Gavorrano gestisce il vantaggio e non corre particolari pericoli, mentre Zane, su punizione, sfiora il palo alla sinistra di Rosti con un tiro potente al 40′.

Nella ripresa la Vigor si fa subito vedere dopo 2 minuti di gioco con una conclusione radente di Del Sante, bloccata a terra da un attento Forte. Episodio che si ripete al 61′, quando dal limite ci prova D’Amico, trovando sempre l’opposizione dell’estremo difensore dei minerari. Al 67′ l’episodio che porta al pareggio: Sirignano subisce fallo, ma il direttore di gara inverte la decisione, concedendo la punizione alla Vigor. Dai 25 metri D’Amico trova la soluzione giusta con un tiro a scendere che batte Forte. Il Gavorrano risponde con il neo entrato Nocciolini che al 73′ conclude con una bella girata volante di poco a lato. Al 79′ torna a farsi viva la Vigor con D’Amico che libera in area Del Sante, impreciso nella soluzione a rete. Nel finale affiora la stanchezza per i 22 in campo, ma entrambe le squadre dimostrano di voler vincere la partita. Il Gavorrano ci prova con maggiore insistenza, prima con Nocciolini, poi con Potenza, sempre dalla distanza. Il risultato però non cambia, finisce ancora in parità tra Gavorrano e Vigor Lamezia, con i minerari che hanno qualcosa da recriminare.

GAVORRANO-VIGOR LAMEZIA 1-1

GAVORRANO (4-4-2): Forte 6,5; Mazzanti 7, Sirignano 6,5; Fatticcioni 6,5, Ropolo 6; Potenza 6,5, Zane 5,5 (25’st Santini 6), Bianchi 7, Fiordiani 5,5; Bianconi 5,5 (18’st Nocciolini 6,5), Falomi 6. A disp.: Grossi, Fusar Bassini, Fossati, Vinci, Rizzo. All. Cioffi 6,5. VIGOR LAMEZIA (4-2-3-1): Rosti 6; Rapisarda 6, Marchetti 6, Gattari 6,5, Malerba 6; Scarsella 5,5, Romano 6 (41’st Perrino s.v.); Zampaglione 5,5 (1’st D’Amico 7), Carbonaro 6, Rondinelli 5 (21’st Padulano 5,5); Del Sante 6. A disp.: Bibba, Strumbo, Gona, Voltasio. All. Costantino 6. ARBITRO: Mancini di Fermo 5. MARCATORI: 17’pt Bianchi (G), 22’st D’Amico (V). NOTE: Spettatori 172 per un incasso di 1016 euro. Ammoniti: Sirignano, Zane, Bianchi, Romano, Del Sante, Padulano. Angoli: 4-3 per il Gavorrano. Recupero: 1’pt, 4’st

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gianni Cavallina

    Bisognerebbe dare più spazio a Michele Fossati, poco impiegato, credo, a torto, anche dalla primavera viola negli ultimi tempi. Ha grande visione di gioco , ottima tecnica, ed una eccezionale bravura balistica nei tiri di punizione. Ha 19 anni, e potrebbe essere questo il momento di vederlo maggiormente all’opera.

  2. Scritto da vincent

    Complimenti alla squadra . Peccato per questi errori arbitrali. Servono i tre punti . Forza ragazzi che li prendiamo