Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Prove di centro per Lolini, il suo gruppo sceglie di chiamarsi Ppe

Più informazioni su

GROSSETO – Il gruppo consiliare “Lolini sindaco-Nuovo Polo per Grosseto” modifica la propria denominazione, aggiungendo la sigla Ppe-Partito popolare europeo. Capogruppo resterà il consigliere Claudio Cosimo Pacella, componenti i consiglieri Mario Lolini, Riccardo Megale, Andrea Ulmi.

«La modifica del nome del nostro gruppo consiliare, il primo e più consistente per numero di componenti tra le forze di opposizione, non è una mera scelta nominalistica – spiega il capogruppo Pacella –. Vuole invece indicare una precisa prospettiva politica alla quale come movimento Orizzonte Civico, di cui il gruppo è la diretta emanazione, stiamo lavorando da tempo: la creazione di un blocco politico che si ispiri ai valori e ai principi del popolarismo europeo e non ad un generico, quanto a volte vacuo riferimento al moderatismo. Crediamo che nel Paese e a Grosseto ci sia non solo lo spazio, ma prima di tutto la necessità di offrire a tanti cittadini oggi disillusi rispetto al modo di porsi delle principali forze politiche, una proposta ancorata ai valori della libertà, della democrazia rappresentativa e repubblicana, della centralità della persona umana, della famiglia, dei corpi intermedi, alla sussidiarietà, al bene comune, alla solidarietà come primaria attenzione all’uomo e ad una necessaria ridefinizione del welfare».

«Attorno a questi valori – prosegue Pacella – intendiamo costruire una proposta che non parli ai partiti, ma ai cittadini, alla ricerca di una politica basata sui valori e capace, al contempo, di tradursi in scelte coerenti. Non vogliamo essere l’ennesimo partitino, ma lo spunto per una nuova aggregazione civica, popolare, senza preclusioni e neppure senza strade già segnate. Sentiamo questa responsabilità proprio perché rappresentiamo la forza più rappresentativa tra le minoranze consiliari e spetta a noi gettare le basi per un’alternativa credibile e riconoscibile dai grossetani», conclude Pacella.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.