Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Museo archeologico, sala delle statue intitolata a Nicosia. Pdl: «Meglio Mazzolai»

GROSSETO – La sala delle statue del museo archeologico e d’arte della Maremma sarà intitolata al soprintendente Francesco Nicosia. Lo ha deciso nei giorni scorsi la giunta comunale dando il via libera a una proposta che era arrivata dal Rotary Club di Grosseto. I consiglieri del Pdl Giacomo Cerboni e Luca Agresti, in una breve nota, chiedono al sindaco Bonifazi se questa scelta sia stata ben ponderata.

«Come è emerso anche da alcuni articoli di stampa una parte della città, a cui ci sentiamo di dare voce – scrivono i consiglieri – avrebbe gradito, al pari della famiglia, che fosse valorizzato il nome e la memoria di Aldo Mazzolai,  storico, archeologo e divulgatore maremmano, un uomo libero e appassionato che ha contribuito a raccogliere gran parte della collezione oggi custodita nel museo. Intitolargli la sala delle statue, quella più importante, poteva essere il modo più bello per ricordare il suo impegno, al netto, sia chiaro, dell’importanza, della qualità e delle azioni di Nicosia. Per questo domandiamo al primo cittadino di riesaminare, insieme al Museo e alla Soprintendenza, le candidature in campo».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da attilio regolo

    Pienamente condivisibile l’intervento dei consiglieri comunali Cerboni e Agresti sulla questione dell’intitolazione della sala delle statue del Museo Archeologico di Grosseto.
    Se Grosseto vuole davvero aspirare per il futuro a diventare un capoluogo provinciale importante non solo della Regione Toscana e dell’Italia ma anche dell’Europa ( vedasi il concorso a capitale Europea della Cultura) non può non cercare di valorizzare la propria storia e i propri valori e chi questa storia e questi valori li ha ricercati sul posto con impegno cultura e passione per tutta la propria esistenza.
    E senza ombra di dubbio il “maremmano innamorato della Maremma” Aldo Mazzolai rappresenta in massimo grado la figura di uomo e ricercatore che risponde ai suddetti requisiti.
    Ing. Attilio Regolo-Grosseto