Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rally: si scaldano i motori. Sta per tornare il 37° Trofeo Maremma

FOLLONICA – E’ pronto a chiudere in bellezza il Challenge Rally Nazionali di VI zona, il 37° Trofeo Maremma, e lo farà proponendo diversi spunti per i quali vale certamente la pena partecipare Una delle gare più longeve ed anche più apprezzate in Toscana, che spesso ha conosciuto notevoli consensi a livello nazionale, è nel pieno del periodo delle iscrizioni, aperte da una settimana per chiudersi il prossimo 21 ottobre. Il lavoro presso il quartier generale del Comitato Organizzatore Trofeo Maremma, è già da tempo a pieno ritmo: anche per l’edizione 2013 si vuole riproporre un evento che ribadisca il proprio legame forte con il territorio, per il quale ha sempre cercato di farne promozione con l’allungamento della stagione turistica mediante il flusso emozionale che arriva dal rally stesso.

L’edizione 2013 del Trofeo Maremma avrà lo stesso sviluppo dello scorso anno, quindi strutturato in due giorni di sfide su un percorso costituito dalle strade che hanno fatto la storia del rally, cui verrà nuovamente aggiunta la “Super prova speciale” al PalaGolfo  di Follonica. Si è lavorato quindi valorizzando quei dettagli che vadano a soddisfare le esigenze di chi corre, a chi vorrà accettare la sfida “del Maremma”, disegnando un percorso che arriva dalla tradizione: quattro Prove Speciali diverse, dieci in totale, 65,900 chilometri cronometrati sui 248,200 totali.

Eccoli, i tratti salienti del 37. Trofeo Maremma, che propone quattro tratti di “piesse” storici, tre dei quali da ripetere tre volte più una, quella del “PalaGolfo” da correre una sola volta, quella che sarà la prima fatica cronometrata. “Gavorrano” e “Capanne” saranno lievemente accorciate per motivi di sicurezza, “Marsiliana” rimarrà invece invariata. Siamo di fronte a tre “classici sempre attuali” andranno ad unirsi alla new entry della prova denominata“Città di Follonica” di 4,400 chilometri (sarà un percorso spettacolare di 1,100 Km da ripetersi ben quattro volte), che lo scorso anno riscosse un notevole successo. Il biglietto di ingresso avrà un costo di 5 Euro e parte dell’incasso sarà devoluto ad un Ente “No Profit” di Follonica, la  città che ospita la gara da ben 36 anni. La logistica generale non subirà particolari modifiche se non che il riordinamento notturno tra sabato e domenica avrà luogo presso il Complesso Turistico “MareSi” di Follonica, il quale ha previsto condizioni particolari per il pernottamento degli equipaggi in gara e del loro seguito.

Mancano dal 2010 e quest’anno torneranno. Si parla delle vetture “World Rally Car”, che saranno ammesse al Trofeo Maremma insieme anche alle Kit Car 2000 cc, in deroga al Regolamento Sportivo Nazionale. Un incentivo in più per vedere sulle strade maremmane le vetture che hanno caratterizzato le vicende sportive dell’ultimo decennio di rally a livello mondiale. Il Trofeo Maremma targato 2013 sarà decisamente a “tutto motori”, sulla scia della passione per l’automobilismo. Proprio per questo è stata ideata una nuova iniziativa legata all’evento, una “Parata”, che sarà il “2. Maremma Graffiti”, vero e proprio evento dentro l’evento, riservato ad automobili moderne e storiche al seguito del Rally. Saranno ammesse le vetture, anche senza documenti sportivi, indicate nella N.S. 23 del Regolamento Nazionale Sportivo. Rimane, comunque a discrezione del Comitato Organizzatore, la scelta delle vetture ammesse, quelle che mostreranno particolare interesse estetico, sportivo e storico collezionistico.  Alla manifestazione sarà ammesso un numero massimo di 100 vetture selezionate a cura del Comitato Organizzatore.  Non sono previste categorie ma le vetture saranno raggruppate a discrezione del Comitato Organizzatore stesso. Per ogni vettura si potrà iscrivere un equipaggio formato da una o due persone; il conduttore dovrà essere titolare di licenza CSAI di concorrente/conduttore, oppure di licenza di regolarità o di tessera associativa dell’Automobile Club d’Italia in corso di validità. Potranno condurre la vettura soltanto gli iscritti in possesso della patente di guida.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.