Quantcast

Grosseto per Renzi: pronti a riaccendere il camper insieme alla Iacomelli

GAVORRANO – Non si placa ancora il clamore intorno a “caso Gavorrano”. Dopo l’arrivo del commissario e la solidarietà espressa ad Elisabetta Iacomelli e alla sua squadra da parte dei partiti della sua coalizione arriva anche il messaggio del comitato “Grosseto per Renzi” che aveva sostenuto proprio la candidata eletta poi sindaco nel maggio scorso. Un messaggio che prende spunto dalle parole di Matteo Renzi: «non si ferma il vento con una sentenza» (nella foto Matteo Renzi insieme ad Elisabetta Iacomelli durante l’ultima campagna elettorale del maggio 2013).

«A Gavorrano – scrivono dal comitato Grosseto per Renzi – la volontà popolare chiaramente espressa dai cittadini è stata messa in discussione. Lo scorso maggio è stata posta la fiducia in una squadra fresca, propositiva che dal giorno dell’insediamento si è messa subito al lavoro con passione ed entusiasmo dimostrando di sapersi muovere con una marcia in più. Eppure c’è chi non ha accolto bene questa voglia manifesta di cambiamento da parte dei gavorranesi, ormai stufi di assistere a meri giochi di potere ed ha scelto le vie legali su presunti “vizi di forma”, per riproporre forzatamente una politica su cui è già stato emesso un giudizio grazie al libero voto».

«L’iter giudiziale è andato avanti ed oggi le sorti di Gavorrano verranno poste nelle mani di un commissario nominato dal prefetto di Grosseto, in attesa di successivi ricorsi che potrebbero confermare o ribaltare la sentenza».

«Nel caso peggiore si dovrà tornare alle urne, con una spesa elettorale che ricadrà nuovamente sulle persone, per ottenere, di questo ne siamo sicuri, lo stesso risultato».
«Seppur con profonda amarezza e delusione il sindaco Elisabetta Iacomelli, con tutta la sua squadra, continua a guardare avanti, ad essere ottimista, pronta nella peggiore delle ipotesi a riaccendere il camper e a ripartire. E noi, come sempre, saremo al suo fianco».

 

Commenti