Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Conto alla rovescia per l’Internet festival: anche IlGiunco.net presente a Pisa

PISA – Saranno presentate oltre 30 start up e 20 applicazioni per smarthphone e tablet; 62 i laboratori sulla Rete dedicati ad esperti ed esordienti, 26 panel, 18 keynote speech, 10 presentazioni di libri, 4 le proiezioni cinematografiche e 3 gli spettacoli teatrali ispirati al lavoro, alla rete e alla Divina Commedia. Questi sono solo alcuni dei numeri di Internet Festival 2013 che si inaugurerà Pisa giovedì 10 ottobre e proseguirà fino a domenica 13 in ben 20 diverse location. Un’edizione che, come è avvenuto anche nel 2012, vedrà la partecipazione de IlGiunco.net. Il nostro quotidiano digitale sarà presente a Pisa e seguirà le tematiche legate alla comunicazione e all’informazione 2.0 (nella foto un’immagine dell’edizione 2012 del festival).

Durante il festival ci saranno più di 150 eventi, tutti ad ingresso libero, che vedranno la partecipazione di 200 relatori – imprenditori, giornalisti, politici, filosofi, scienziati e esperti- fra cui 30 internazionali. A Internet Festival si discuterà della storia di Olivetti e del futuro dell’editoria cartacea, si parlerà di come prevenire il crimine con le teorie sulla eSecurity e dell’utilizzo dei Big Data; le scoperte green per vivere meglio saranno al centro della sezione Rural hub, mentre delle città del futuro discuteranno amministratori locali e internazionali. Tutto ciò accadrà durante Internet Festival 2013, dedicato alle nuove “Forme di futuro”, dal titolo del libro “La Forma del futuro” del famoso autore di fantascienza americano, Bruce Sterling, anch’egli tra gli ospiti del Festival.

Tra gli eventi da non perdere i panel sull’esperienza storica di Olivetti rivissuta con Elserino Piol, Renato Soru e Giuseppe Cecchini; il futuro dell’editoria d’informazione con Carlo De Benedetti; la rete al femminile con Frieda Brioschi, Giovanna Maina, Alessia Rastelli sul tema “corpo virtuale delle donne” e ancora Maura Misiti con la sua ricerca sul femminicidio. “In Rete il business è donna?” è il titolo del panel in cui si parlerà di economia, rete al femminile con Maria Teresa Cometto e Riccarda Zezza.

E ancora, tra le novità, la sezione “Rural Hub” dedicata alle innovazioni nell’ambito della ruralità: qui verranno presentate le nuove start up che intercettano il digitale declinato sull’agricoltura; di Green Economy e marketing sostenibile si parlerà con il guru John Grant. Al Festival si discuterà delle straordinarie proprietà del Grafene, scoperto nel 2004 e già oggetto di oltre 10mila brevetti depositati. Di Umanesimo 2.0 parlerà Jeffrey T. Schnapp, direttore del metaLAB dell’Università di Harvard, una figura di riferimento nel campo delle “digital humanities”, ovvero della scienza che studia come il digitale vada ad impattare i modelli di produzione e trasmissione della cultura. Tra gli ospiti anche Jaromil, famoso hacker italiano che ci racconterà i segreti legali della rete.

Tra gli ospiti anche Salvatore Iaconesi e Oriana Persico di Art is Open Source, che presenteranno in prima italiana “Innovation Ecology”, il loro sistema innovativo di ascolto della rete realizzato ad hoc per Internet Festival. Il sistema è in grado di creare la mappa dell’innovazione italiana attingendo, in tempo reale e in 29 linguaggi naturali differenti, alle conversazioni pubbliche dei maggior social, Facebook, Twitter, Google+, Instagram Four Square.

Per spaene di più:
• Web: www.internetfestival.it
• Facebook: https://www.facebook.com/internetfestival
• Twitter: https://twitter.com/#!/Internetfest
• Pinterest: http://pinterest.com/internetfest/
• Youtube: http://www.youtube.com/user/internetfestival

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.