Cronaca

Rapine e furti in città, arrestati due ventenni grossetani

cassa_soldi_euro_1mod

di Barbara Farnetani

GROSSETO – Hanno 20 anni, ma sulle loro spalle gravano già accuse pesanti. Sono stati arrestati dal nucleo investigativo dei carabinieri due giovani grossetani che sono stati collegati ad una serie di furti avvenuti in città nei mesi scorsi e, uno di loro, anche per una rapina ad un supermercato. Le indagini erano partite a novembre scorso quando un giovane aveva rapinato la cassiera del supermercato Simply di Barbanella. Il rapinatore, con passamontagna che gli copriva il volto e armato di coltello, era riuscito a farsi consegnare 3.800 euro in contanti, poi era uscito e si era tolto il passamontagna, aveva inforcato la bici ed era fuggito. Mentre si scopriva il volto era stato visto da alcuni testimoni inoltre era stato anche ripreso dalle telecamere del supermercato.

Il giovane, assieme ad un coetaneo, è il responsabile anche di altri furti messi a segno il 28 settembre, ad un negozio di parrucchieri in via Sauro e un rivenditore di moto poco distante. Sul secondo pende anche l’accusa di spaccio di hashish e marijuana. Cercavano di racimolare qualche soldo per arrivare a fine mese, così si sono giustificati. Quello che emerge sono due giovani grossetani ancora poco esperti nel crimine (dopo la rapina al primo cade anche la roba che ha in mano) ma che comunque hanno iniziato una strada che potrebbe degenerare ulteriormente e che le forze dell’ordine, con l’arresto, hanno momentaneamente fermato sperando anche in un ravvedimento dei due.

 

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI