Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Grosseto capitale cultura, il sindaco: Scelta del Ministero, non ne sapevamo nulla

Più informazioni su

GROSSETO – Non sono stati gli amministratori maremmani a candidare Grosseto a “città europea della cultura”, anzi, sindaco eassessore alla cultura si dicono stupiti che il ministero abbia potuto fare questa scelta «senza alcun coinvolgimento degli enti locali interessati»

«Abbiamo appreso dalla stampa di una candidatura di Grosseto come capitale europea della cultura: ci teniamo a precisare che la città di Grosseto, abituata a lavorare insieme alle altre città della Toscana, non ha presentato nessun progetto, dal momento che la Toscana ha già avanzato due autorevolissime candidature, quelle di Siena e Pisa». Questo il primo commento del Sindaco Emilio Bonifazi e dell’assessore alla cultura Giovanna Stellini all’inserimento di Grosseto, comunicato dal Ministero dei beni culturali, tra le città candidate al titolo di ‘Città europea della cultura 2019′.

«Al di là delle singole potenzialità di ogni città, sulle quali si può discutere, riteniamo che non abbia senso proporre ulteriori progetti, ma semmai lavorare tutti insieme, in un’ottica di sistema, e far convergere i nostri sforzi sulle candidature di Siena e Pisa, perché la Toscana merita un riconoscimento così importante e non dobbiamo disperdere le nostre energie in campanilismi che rischiano di essere controproducenti per l’intero territorio. Dalle informazioni che siamo riusciti a reperire si tratterebbe per Grosseto di una candidatura avanzata da soggetti privati. Ma ci stupisce, a questo proposito, che fosse possibile presentare progetti al Ministero dei Beni Culturali da parte di privati senza il coinvolgimento degli enti locali interessati».

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da giufe

    Incredibile!
    Sebbene non sia data una definizione formale del soggetto abilitato a presentare una candidatura, è certo (ed espressamente sottolineato nelle ‘istruzioni’) che per la credibilità e l’esito della stessa è fondamentale la partecipazione e il sostegno delle autorità locali (a partire da quelle municipali).
    Iniziativa dunque a dir poco ridicola, espressione di un dilettantismo visionario, rispetto alla quale il Sindaco -se veramente estraneo e non informato- ha l’obbligo di prendere formalmente le distanze presso le competenti sedi ministeriali e chiarire pubblicamente alla cittadinanza le circostanze che hanno portato a questo incredibile pasticcio.