Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Orti urbani: al via il progetto per coltivare pomodori su terreni comunali

Più informazioni su

MASSA MARITTIMA – Gli orti urbani si sono rivelati, in altri paesi, un grande aiuto sia da un punto di vista sociale, sia per aiutare le persone, specie gli anzini ad affrontare la crisi. Negli Stati Uniti è stata la stessa first lady a renderli popolari chiedendo che ne venisse allestito uno proprio dietro la Casa bianca. A Massa Marittima il Consiglio comunale è andato oltre, approvando all’unanimità il Regolamento per l’alienazione di appezzamenti di terreno di proprietà pubblica con finalità di utilizzo ortivo individuati nell’ambito del progetto orti urbani attivo dal 2011. Con questo regolamento vengono disciplinate le modalità di alienazione di quelle porzioni di terreno agricolo aventi specifica finalità di utilizzo ortivo condotto da soggetti privati non coltivatori diretti e che, per loro natura, hanno un modesto valore economico e sono utilizzate da soggetti in forza di specifico atto di concessione.

Questo strumento era molto atteso tra la popolazione perché introduce alcune importanti novità rispetto allo stesso “Progetto Orti Urbani”. «Andare incontro a queste esigenze della cittadinanza – spiega l’assessore al bilancio e al patrimonio del Comune di Massa Marittima Giacomo Michelini – ha un importante valore di carattere sociale, in particolare per la popolazione anziana che ha spesso la necessità di avere nuovi stimoli alla loro vita e nuovi modi costruttivi d’impiego del tempo libero. I vantaggi derivanti da una futura alienazione dei terreni ad uso ortivo attualmente concessi ai privati sono anche altri – sono ancora le parole di Michelini – da un migliore controllo del territorio grazie ad un maggiore presidio delle aree comunali periferiche, a benefici al bilancio comunale e nuove risorse da destinare agli interventi manutentivi. L’approvazione di questo regolamento rappresenta un primo passo importante ma non chiude definitivamente la questione». A breve, con il Piano delle alienazioni e valorizzazioni 2013 contestuale all’approvazione del Bilancio di Previsione 2013, sarà individuata definitivamente l’effettiva localizzazione dei terreni da alienare.

L’utilizzazione ad uso ortivo di piccoli terreni da parte di privati cittadini di piccoli terreni è molto radicata nella storia del nostro Comune. Ci sono concessioni di vecchia data, alcune rilasciate dalla Comunità Montana Colline Metallifere per conto del Comune nel decennio 1987/1997. In questi ultimi anni si è registrato un aumento delle richieste di concessione avanzate da cittadini. Il regolamento approvato recentemente permette un ulteriore passo in avanti introducendo anche la possibilità per i cittadini di acquistare questi piccoli appezzamenti di terreno.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.