Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gavorrano verso le elezioni. Benelli rilancia l’idea della lista unica

di Daniele Reali

GAVORRANO – Una lista unica per superare l’impasse politica di Gavorrano. L’idea è di Furio Benelli, consigliere comunale di maggioranza, che rilancia la proposta dell’unità di tutto il centrosinistra, lungamente rincorsa anche per la consultazione elettorale del maggio scorso.

Benelli, uscito dal Pd subito dopo le elezioni, ma rimasto fedele alla coalizione di maggioranza che sostiene la giunta guidata da Elisabetta Iacomelli, ha affidato il suo pensiero al suo profilo Facebook, dove con parole chiare chiede di superare le divisioni e provare a presentate un’unica lista di centrosinistra nel caso, molto probabile, che si tornasse a votare tra pochi mesi, a maggio 2014.

La riflessione di Benelli parte da un dato di fatto: la sentenza del Tar della Toscana che ha stabilito il ritorno alle urne per il comune di Gavorrano.

«Come noto il primo grado della giustizia amministrativa ha accolto il ricorso della lista Borghi – scrive Benelli – arrivando però ad emettere una sentenza diversa da quello che era stato richiesto nel ricorso stesso».

«Il paradosso di questi giorni, se ho capito bene, – aggiunge il consigliere comunale – è che entrambi gli schieramenti coinvolti vorrebbero evitare di far rivotare i loro concittadini facendo ricorso al secondo grado di giudizio (Consiglio di Stato) con motivazioni diverse e aspettative opposte cioè una vorrebbe subentrare al governo del comune e una vorrebbe restarci. Al momento la cosa certa è il pronunciamento del Tar della Toscana che ci impone di tornare a votare ed è su questo punto fermo che vorrei fare un breve e chiaro appello da cittadino e da consigliere comunale».

«Chiedo – e conclude Benelli – a entrambe le coalizioni di centrosinistra che hanno in comune lo stesso bagaglio di valori sociali e culturali di chiudere questa brutta vicenda che ha procurato una profonda ferita alla comunità gavorranese, facendo uno sforzo serio per ripresentarsi uniti nel caso in cui tra pochi mesi si ritornasse alle urne».

Una sfida che ritorna dunque in auge nell’agone politico di Gavorrano e che torna di attualità proprio oggi dopo una sentenza del Tar che porta il comune “dritto dritto” alle urne.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.