Quantcast
Politica

Stazione ecologica di Giannutri, Brothel: Coseca attende ancora l’incarico del Comune

giannutrimod

GIANNUTRI – «Il comune non ha ancora modificato il Regolamento Comunale di gestione del servizio di raccolta dei rifiuti» per Giannutri, «l’argomento non è stato portato mai all’esame e discussione». Attilio Brothel consifgliere di opposiuzione ad Isola del Giglio torna sul tema dello smaltimento rifiuti a Giannutri. «Quanto alla Stazione ecologica si è avuta notizia della decisione che Coseca Spa, gestore del servizio, avrebbe dovuto presentare il progetto di Stazione ecologica agli Enti interessati (Comune, Provincia e ATO) e, nel contempo, il Comune avrebbe dovuto modificare il Regolamento comunale di gestione del servizio di RSU, che oggi è effettuato dal Consorzio di Giannutri – prosegue Brothel -. Al tempo stesso risulta che ad oggi il progetto non è stato ancora presentato e, da quello che siamo venuti a conoscenza, risulterebbe (addirittura) che Coseca è ancora in attesa dell’incarico formale per la progettazione da parte del Comune».

«Il Sindaco ha assunto precisi impegni nei confronti dei rappresentanti istituzionali interessati che ad oggi non ha ancora mantenuto. Su Giannutri, si è detto e scritto molto ma non si è ancora realizzato nulla, in particolar modo per la creazione di una stazione ecologica, tanto utile quanto necessaria.. L’atteggiamento del Comune ci induce a ipotizzare che trascorsa la stagione estiva corrente, la stazione ecologica sarà lasciata in eredità alla nuova Amministrazione che verrà, in quanto il prossimo anno ci saranno le elezioni amministrative (maggio/giugno 2014)». Brothel critica poi la situazione del Giglio «dal momento che, proprio di recente, il sindaco ha chiuso il Centro Raccolta Rifiuti per “non aver effettuato tempestivamente lavori di adeguamento alla normativa vigente”».

commenta