Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Orbetello, ecco la nuova Giunta. Paffetti: a chi esce incarichi di responsabilità

Più informazioni su

ORBETELLO – Un cambiamento dovuto a «una ottimizzazione delle risorse umane presenti per aumentare la partecipazione e il coinvolgimento attivo di tutti i componenti del gruppo di maggioranza e di tutte le forze della coalizione “Uniti per il cambiamento”». Così il sindaco di Orbetello, Monica Paffetti, parla dei cambiamenti che hanno portato ad una nuova giunta ad Orbetello. «Le problematiche, molto importanti, che nell’ultimo periodo si sono verificate nel comune di Orbetello – precisa il sindaco – hanno determinato la necessità di un cambiamento nell’amministrazione. Problematiche politiche, di emergenza ambientale, legate a modifiche normative (quali per esempio il fine del commissariamento della laguna), inserite in un contesto che vede la presenza di una grave crisi economica su tutto il territorio comunale».

«Questo cambiamento parte da un’analisi della giunta e dall’uscita da questa di due persone che avranno un ruolo particolare e delicato legato alle loro capacità personali e professionali, andando a gestire dei problemi essenziali per questa amministrazione e che andranno a lavorare ancor più a stretto contatto con il sindaco. Persone di estrema fiducia – puntualizza Paffetti -. L’avvocato Aldi dovrà adesso occuparsi e seguire tutto ciò che concerne la laguna, una questione da sempre problematica che nel dicembre 2012, con la modifica della legge sulla Protezione Civile del luglio dello stesso anno, è uscita dal regime commissariale attualmente gestito dalla Regione. Stiamo lavorando per arrivare alla formazione dell’Ente Laguna, per fare accordi di programma sia con la Regione sia con la Provincia che con il Ministero dell’Ambiente, per poter procedere alla bonifica della laguna; parallelamente si sta discutendo con il Ministero dell’economia e delle finanze per la questione della raccolta delle alghe. Si occuperà altresì di quelli che sono e saranno i progetti più importanti di sviluppo economico di Orbetello e delle frazioni, ma non solo: sul piatto ci sono anche Sitoco, Idroscalo e il porto di Talamone».

«L’altra figura fondamentale è e sarà quella del geometra Martellini, al quale ho proposto di seguire i lavori di ricostruzione di Albinia – precisa il sindaco di Orbetello -: nove milioni di euro di lavori che stiamo appaltando in questi giorni e che determineranno la soluzione di molte problematiche di Albinia, aggravatesi dopo gli eventi di San Martino. Oltre ad occuparsi delle due frazioni di Talamone e Fonteblanda, come per altro ha fatto egregiamente in questi due anni».

«Sono state inoltre riviste le deleghe agli assessori, perché tramite il coinvolgimento di ulteriori consiglieri si riesca a portare risposte sempre più concrete ai cittadini. Roberto Miralli quindi sarà investito dell’assessorato al bilancio e ai tributi – elenxca Paffetti -, Mario Chiavetta si occuperà invece della cruciale questione dei lavori pubblici, Stoppa, conservando alcune delle sue deleghe tra le quali il demanio, passerà il testimone del patrimonio pubblico a Giuliano Baghini che manterrà il suo ruolo per quanto riguarda la Protezione civile e l’innovazione tecnologica. Mauro Barbini si occuperà invece delle politiche abitative e dell’ambiente. L’urbanistica rimarrà tra le deleghe di competenza sindacale, insieme a quelle della cultura e della sanità. Anche l’agricoltura resterà nelle mani del capogruppo Angelo Amadori che, in questi mesi, ha seguito i problemi del settore ulteriormente aggravatisi dopo l’alluvione, soprattutto tenendo conto che l’agricoltura è la seconda voce tra le fonti dell’economia del nostro territorio, subito dopo il turismo. Confermata Sara Zauli alle pari opportunità».

«La modifica della giunta comunale di Orbetello dunque vuole essere non solo una risposta alle richieste nate all’interno del tavolo politico, ma anche e soprattutto vuole ricompattare il centro sinistra e portare e dare risposte concrete alla gente, alla popolazione, andando a creare una sempre maggiore aggregazione e collaborazione tra i consiglieri, la giunta, le forze politiche e soprattutto – conclude il sindaco – i cittadini».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.