Unione dei comuni, fusione e gestione associata: il punto nelle Colline Metallifere

MASSA MARITTIMA – Si è tenuto nei giorni scorsi presso la sede dell’Unione di Comuni montana Colline Metallifere a Massa Marittima, un incontro tra i rappresentanti di ANCI Toscana e dei Comuni della nostra Unione.

Anci Toscana, d’intesa con Uncem, nell’ambito del “Progetto di assistenza e supporto alle gestioni associate”, sostenuto dalla Regione Toscana, sta portando avanti una serie d’incontri in tutta la Toscana per incoraggiare un confronto istituzionale in grado di sviscerare problematiche specifiche territoriali nell’ambito del processo d’integrazione delle funzioni fondamentali comunali, tema di grande attualità alla luce delle scadenze impellenti fissate dalla normativa in vigore.

A guidare la delegazione dell’ANCI Toscana (l’Associazione dei Comuni toscani) il segretario generale Alessandro Pesci. Per i Comuni di Massa Marittima, Monterotondo Marittimo e Montieri c’erano i sindaci, i membri delle giunte comunali, i segretari e i responsabili dei servizi e settori sia comunali che dell’Unione di Comuni.

I rappresentanti di ANCI Toscana hanno illustrato il quadro generale regionale attuale, hanno posto l’accento sulle scadenze previste dalla legge per l’esercizio associato delle funzioni fondamentali comunali. Hanno spiegato come ci si sta muovendo nelle varie aree della Toscana, cosa pensa l’ANCI Toscana e nazionale di questo processo, hanno raccontato le esperienze raccolte negli incontri già effettuati riguardanti sia realtà simili per dimensioni demografiche al caso dell’Unione  di Comuni Colline Metallifere (con due Comuni sotto i tremila abitanti ed uno sopra questa soglia), sia realtà di Unioni di Comuni con dimensione diversa per numero di enti associati e per numero di abitanti coinvolti, hanno parlato anche di ad altre forme di associazione e dei processi di fusione tra Comuni.

Hanno parlato anche di ciò che ANCI sta cercando di fare per assistere i Comuni toscani in questo processo per molti aspetti molto complesso. Amministratori e tecnici dei nostri Enti hanno  presentato  dettagliatamente la nostra realtà illustrando il lavoro già realizzato e le esperienze maturate con le gestioni associate già operative, hanno manifestato le criticità di carattere istituzionale e pratico finora riscontrate e le soluzioni attivate, hanno avanzato alcune proposte da porre sui tavoli regionali e nazionali e posto domande su questioni di natura normativa e gestionale.  Il Presidente dell’Unione di Comuni Colline Metallifere Lidia Bai ha sottolineato l’utilità di questa iniziativa che è servita ad approfondire molti aspetti  sia tecnici che di carattere politico istituzionale e che va nella direzione di sostenere questo percorso che, nel nostro caso, è stato avviato da tempo e sta procedendo e che deve rappresentare, anche in futuro, un punto  di forza per tutto questo territorio.

Commenti