Quantcast

Calcio, Lega Pro: Pontedera-Grosseto 5-2. Esordio con figuraccia per i biancorossi

PONTEDERA – Batosta tremenda per il Grosseto che all’esordio nel campionato di Lega Pro incassa una pesante lezione dal neopromosso Pontedera guidato dall’ex Indiani. Al Mannucci va in scena lo show dei granata che annichiliscono la compagine maremmana sotto i colpi di uno scatenato Arrighini, a segno con una tripletta, per un complessivo 5-2. L’avvio da incubo dei biancorossi appare evidente nelle prime battute di gioco, in cui la squadra di Statuto resta negli spogliatoi. Al 3′ il Pontedera passa in vantaggio con Arrighini, l’attaccante dei padroni di casa salta in uscita Lanni e deposita in rete, approfittando anche di una disattenzione della difesa maremmana. All’8′ il raddoppio: Bartolomei si presenta al tiro da fuori area e infila per la seconda volta Lanni. La formazione di Statuto sbanda vistosamente e al 18′ un colpo di testa di Pastore costringe al salvataggio Lanni che evita così il 3-0. Occorrono 20 minuti per vedere una reazione del Grosseto che si presenta alla conclusione con un difensore, ovvero Biraschi, che prova a dimezzare lo svantaggio con un’incornata sugli sviluppi di un calcio d’angolo. L’appuntamento con il gol è solo rimandato per i biancorossi che rientrano in partita al 28′, grazie al sigillo di Giovio, svelto a insaccare in tap-in dopo una respinta di Ricci. Nella circostanza i padroni di casa protestano per un fallo di mano commesso da Scappini, ma per l’arbitro è tutto regolare. Alla mezz’ora però, la compagine di Statuto vanifica tutto a causa di un’altra disattenzione difensiva, protagonista in negativo Biraschi che concede il via libera ad Arrighini, l’attaccante del Pontedera non si fa pregare e mette dentro la personale doppietta che vale il 3-1. Il Grifone però non ci sta e al 34′ torna nuovamente in gara grazie ad un siluro su calcio piazzato di Obodo che dai 30 metri sorprende Ricci grazie all’aiuto del palo. Sul 3-2 si conclude un primo tempo pirotecnico con il Potendera più in palla, ma con un Grosseto che, sbandamenti a parte, non vuole mollare la presa.

Il secondo tempo però, è subito in salita per i biancorossi che evidenziano lacune in tutti i reparti. Così Arrighini segna ancora con un colpo di testa che beffa Lanni al 49′ e regala all’attaccante l’hattrick di giornata. Il Grifone, malgrado gli sforzi, non riesce a stare in partita. Ci provano da fuori ancora Obodo e Ricci, poi è la volta di Gioè, subentrato a gara in corso, che non riesce a chiudere in diagonale. I maremmani, in ogni caso, sprofondano al 70′ quando Grassi si presenta al tiro da fuori e con un morbido tocco sotto scavalca Lanni leggermente fuori dai pali. Un gol di pregevole fattura, ma che mette in mostra i limiti di questo Grosseto, perché per il Pontedera di Indiani è tutto molto facile. La gara perde di interesse nel finale, un Grifone frastornato debutta nel peggiore dei modi con una figuraccia in quel di Pontedera.

PONTEDERA (3-5-2) Ricci; Pezzi, Gonnelli, Verruschi; Regoli, Bartolomei (41’st Luperini), Caponi, Pastore, Di Noia; Arrighini (41’st Picone), Grassi (30’st D’Agostino). A disp.: Lenzi, Cianci, Gasbarro, Spada. All. Indiani. GROSSETO (4-4-2) Lanni; Onescu, Formiconi, Biraschi, Legittimo; Esposito, Obodo, Ricci, Foglio (21’st Colombi); Scappini (8’st Gioè), Giovio (35’st Marinelli). A disp.: Pini, Mancini, Terigi, Dalmazzi. All. Statuto. Arbitro: Pezzuto di Lecce. Marcatori: 3′pt Arrighini (P), 8′pt Bartolomei (P), 28′pt Giovio (G), 30’pt Arrighini (P), 34′pt Obodo (G), 4’st Arrighini (P), 25’st Grassi (P).

Commenti