Il “caso” E-Life a Festambiente: dalla Cina alla Maremma la mobilità “pulita”

RISPESCIA – Le buone pratiche all’insegna della mobilità elettrica, sviluppate sul territorio grossetano da E-Life Srl, sono tra le protagoniste della 25esima edizione di Festambiente, in corso negli spazi ex Enaoli, a Rispescia (nella foto Marco Simiani, presidente di Rama che visita lo spazio E-life insieme al ministro dell’ambiente Andrea Orlando).

Domani, martedì 13 agosto, all’interno dello Spazio Incontri a partire dalle 19,30, si terrà “Green Economy e innovazione tecnologica per rilanciare occupazione e sviluppo economico” una tavola rotonda che, coordinata dal giornalista di Ambiente Italia di Rai Tre Beppe Rovera, vedrà la partecipazione anche di Marco Simiani, Presidente di Rama, socio pubblico di riferimento di E-Life. Tra i protagonisti del dibattito anche Stefano Ciafani, vicepresidente Legambiente, Corrado Clini, Direttore Generale Ministero dell’Ambiente, Stella Targetti, vicepresidente Regione Toscana, Leonardo Marras, Presidente Provincia di Grosseto e altri testimoni ed interpreti di progetti virtuosi, all’insegna della concezione green.

Inoltre, in aggiunta al consueto autobus navetta, proprio il bus elettrico di E-Life effettua ogni sera (tranne le notti bianche del 15 e 18 agosto) un servizio navetta per Festambiente, con partenza alle ore 21.30 dalla stazione ferroviaria di Grosseto e arrivo alle ore 22, partenza per il rientro alle ore 1.30 da Festambiente. In occasione delle notti bianche del 15 e 18 agosto, il bus navetta elettrico partirà alle ore 21.30 seguendo il percorso Marina di Grosseto – Grosseto FFSS – Festambiente e con ritorno alle ore 3 con tragitto Festambiente- Grosseto – Marina di Grosseto.

“Torniamo a Festambiente proprio da dove è ufficialmente partita, esattamente un anno fa, la nostra ambiziosa sfida – commenta Marco Simiani – .In questi mesi abbiamo fatto passi concreti nello sviluppo di un progetto che, mettendo a frutto l’attività di Rama, è riuscito a coinvolgere attivamente due aziende italiane produttrici di bus, quali BredaMenarini e la Prosperibus, che hanno creduto, da un punto di vista produttivo e commerciale, in E-Life. Con il servizio navetta puntiamo a incentivare la mobilità sostenibile di chi partecipa al festival nazionale di Legambiente, mentre il dibattito sarà sicuramente stimolante per raccogliere contributi ed esperienze su di una strada, quella della green economy, in cui tutto il nostro Paese ha le potenzialità per credere fortemente, quale strada per uscire il prima possibile dalla crisi economica in atto”.

Commenti