Quantcast

Nuove Figure: a Boccheggiano il Festival parla polacco

Più informazioni su

BOCCHEGGIANO – Dopo il successo registrato a Follonica il Festival Nuove Figure, specializzato nel teatro di figura e per ragazzi, torna a proporre un divertente appuntamento incentrato sui cartoni animati del cinema polacco. Questa volta a beneficiare dello spettacolo saranno i bambini che affolleranno il teatro comunale di Boccheggiano, alle 21 di venerdì 2 agosto. L’evento nasce dalla collaborazione dell’associazione MosaicoArte con l’istituto polacco di Roma, un’intesa che sta regalando nuove emozioni al pubblico del Festival: il titolo è “Bolek, Lolek e gli altri” con una serata che ripercorre una parte della storia del film di animazione polacco per l’infanzia attraverso una scelta di nove titoli. Tra gli autori si trovano i nomi dei più noti registi polacchi del cinema di animazione, quali Witold Giersz e Daniel Szczechura.

I film presentati sono realizzati in tecniche diverse: con le marionette, i pupazzi, oggetti di uso quotidiano, carta ritagliata e collage, disegni animati. In apertura è stato scelto il titolo “Il minatore Bulandra e il diavolo” che avvicina la regione polacca della Slesia alla Maremma italiana riportando in primo piano la figura familiare del minatore e la riflessione su una importante realtà scomparsa con la chiusura delle miniere. In “La balestra” del 1963 comparve, invece, per la prima volta la coppia del cartone animato più popolare in Polonia: Bolek e Lolek, per 23 anni eroi di 150 cortometraggi, raggruppati in 10 serie, e di alcuni lungometraggi. L’ingresso è gratuito. Per informazioni www.nuovefigure.it.

Più informazioni su

Commenti