Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

È Pier Luigi Olla l’autore del palio per il Balestro di agosto foto

Più informazioni su

di Barbara Farnetani

MASSA MARITTIMA – È Pier Luigi Olla, l’autore del palio del Balestro di agosto a Massa Marittima. L’artista, che abita a Siena ma che a Massa, nel 64 ha vissuto, insegnato e lavorato in un piccolo laboratorio artistico, per la città del Balestro aveva, già in passato, realizzato molte opere di pregio. Suoi sono i costumi del corteggio del Balestro, suoi gli stemmi che si trovano ai confini dei terzieri, come anche la pianta della città che si trova sopra la parcheggio.

«Il palio – afferma Olla – rappresenta Inghiramo Conte di Biserno, un uomo sui 60 anni, visto che era nato alla metà del 1200, indosso ha l’armatura e sta rinfoderando la spada. Accanto a lui lo scudo con lo stemma della Gherardesca e la bandiera con i simboli Guelfi, sullo sfondo un tramonto, visto che sta attraversando l’ultima parte della sua vita, e gli stemmi dei terzieri. Il tutto accompagnato con un po’ d’oro perché il palio è qualcosa di prezioso».

L’opera, ma soprattutto la scelta di far dipingere il palio a Olla, ha soddisfatto molto i terzieri, come emerge dalle parole di Sandro Poli: «Da come è stata descritta mi sembra un ‘opera splendida – afferma – il professore poi è nel cuore di tutti i massetani, quando i ragazzi si vestono per il palio lo fanno davanti ai suoi bozzetti, per essere sicuri di indossare i costumi fedelmente».

«A maggio – racconta il sindaco Lidia Bai – il comune sceglie l’autore del palio con un concorso aperto a tutti, anche ai giovani pittori, per il palio di agosto invece è l’amministrazione comunale a scegliere l’artista. Abbiamo puntato con Olla proprio per il forte legame con la città di Massa Marittima e con il Balestro di cui ha dipinto diversi palii prima di proseguire la sua attività artistico-lavorativa a Siena». Il palio sarà presentato mercoledi 14 agosto, alle 11, a Palazzo dell’Abbondanza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.