Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sulle spiagge di Follonica c’è un defibrillatore in più: sarà utilizzato dai volontari del salvamento

Più informazioni su

FOLLONICA – Si è svolta sabato scorso la cerimonia di consegna del defibrillatore semi automatico donato dall’associazione “insieme per la Tin” (terapia Intensiva Neonatale) di Careggi alla Società nazionale di salvamento di Follonica. Una cerimonia che è servita anche per far partire alcuni servizi che fino ad oggi la associazione di salvamento aveva svolto in via sperimentale.

Da quest’anno il gruppo di volontari della Società nazionale di salvamento di Follonica oltre a formare durante i mesi invernali i bagnini, vanta un folto numero di volontari, tutti bagnini e formati nelle tecniche di primo soccorso che si occupano di Protezione Civile, educazione al mare, soccorso sanitario e salvataggio con i cani bagnini e tra i progetti futuri c’è anche la scuola conduttori per il rilascio del brevetto di operatore e conduttore di moto d’acqua di salvataggio.

La cerimonia è stata ospitata ai Bagni Cerboli alla presenza del Sindaco, delle autorità militari della zona, del gruppo A.N.M.I. di Follonica, delle associazioni di volontariato presenti nel comune, di un folto numero di cittadini follonichesi e turisti in vacanza presso lo stabilimento balneare.

«In qualità di direttore della sezione – ha detto Giorgio Lolini – voglio ringraziare il sindaco che ancora una volta si è reso disponibile e sensibile a quelle che sono le tematiche del volontariato, della protezione civile e dei servizi aggiuntivi che un associazione come la nostra può dare. Un ringraziamento alle forze dell’ordine tutte presenti con i loro comandanti, alla TIN di Careggi che ha creduto in quello che facciamo e che ci è vicino nelle nostre attività, a Renzo Ferretti che ha messo a disposizione il proprio stabilimento balneare per lo svolgimento della manifestazione e che ci ospita come punto di riferimento durante tutti i mesi estivi.

Un caloroso, sentito e doveroso ringraziamento deve essere fatto alla cooperativa “La cittadella del mare” che fin dal primo momento ha creduto nel nostro gruppo di Protezione Civile».

«Inoltre ringrazio il gruppo cinofilo della Società nazionale di salvamento e la CRI di Follonica per aver realizzato la dimostrazione pratica svolta nello specchio acqueo antistante il Bagno Cerboli di recupero e soccorso in mare e sulla spiaggia del pericolante con l’ausilio dei nostri amici a 4 zampe».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.