Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Mostra la Rocca arrivano i flauti di “Les joueurs de flute” nella chiesa di San Martino

ROCCATEDERIGHI – Uno speciale fuori programma per salutare, per quest’anno, la manifestazione “Mostra la Rocca”, che ha animato il borgo di Roccatederighi (Roccastrada) dal 15 giugno al 28 luglio. Giovedì 1 agosto alle 21.30, infatti, la chiesa di san Martino, ospita “Les joueurs de flute”, ottetto di flauti svizzero che presenterà un ricco repertorio che spazia da Mozart a Bach, da Mendelssohn a Sibelius, passando per Debussy, Posch, Ravel, Dvorak e Bartok.

Gli 8 musicisti – Ildiko Bende, Anna-Katharina Graf, Anne Utagawa, Matthias Ebner, Walter Feldmann, Dominique Hunziker, Daniel Pfister, Flavio Puntin – originari di Svizzera, Germania e Giappone –useranno le sonorità dei loro diversi flauti – dal basso al soprano, fino al flauto d’amore – per proporre pezzi celebri in chiave classica e rivisitata.

Dopo i concerti del maestro Hans-Eberhard Dentler e il jazz di Giulio Stracciati e Ares Tavolazzi, “Mostra la Rocca” propone un altro appuntamento musicale da non perdere: “Les jueurs de flute”, infatti, hanno un’energia straordinaria, dovuta proprio all’unione dei diversi stili e delle sonorità dei loro strumenti. Conosciuti in Europa e Giappone per le loro esibizioni anche in contesti inusuali, come chiese, giardini, musei e castelli, vantano una ricca produzione musicale.

Con l’evento si conclude la quinta edizione della kermesse di arte e cultura che ha portato nel borgo di Roccatederighi artisti di diversa provenienza. Hanno esposto le loro opere nel centro storico gli scultori Roberto Brunacci, Luciano Durante, Renzo Durante, Giacomo Del Giudice, Sarah Del Giudice, Patrizia Lottini, Francesco Lucatelli, Vittoria Marziari, Pier Angelo Niosi, Giampalo Osele, Renato Pisani, Gabriele Schnitzenbaumer, i ragazzi del Centro diurno per disabili “il Girasole”; sono state presentate istallazioni a tecniche miste di Ugo Antinori, Anna Cassarino, Francesco Ciavarella, Silvia Giuliano, Chiara Paderi e le tele di Torsten Krutsch, Antonella Giordano e Andrea Massaro.

Inoltre, l’edizione di quest’anno, sostenuta tra gli altri dalla biblioteca comunale “Antonio Gamberi” di Roccastrada, dal centro diurno per disabili “Il Girasole” di Coeso Società della Salute grossetana e dalla Provincia di Grosseto, ha visto un interessante progetto di mail art dedicato all’“Anima loci”, che raccogliendo contributi provenienti da tutto il mondo, ha portato alla realizzazione di un grande arazzo fatto di pensieri, parole, grafica.

Per informazioni: www.mostralarocca.it

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.