Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Note d’estate a Punta Ala: due serate di musica con Vivaldi, Handel, Corelli

Più informazioni su

PUNTA ALA – La Camerata de’ Bardi si appresta a tornare in Toscana per una nuova trasferta: a Punta Ala si terrà un concerto domani sabato 27 Luglio 2013 alle ore 21.30 presso la Chiesa della Consolata, mentre domenica 28 Luglio 2013 alle ore 21.30 in Piazza Solti, nel borgo antico di Castiglione della Pescaia si terrà la seconda esibizione. Si tratta, per l’orchestra universitaria pavese, della seconda trasferta consecutiva in Toscana, nuovamente invitata dall’Associazione Tutela di Punta Ala in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Castiglione della Pescaia per questo “Note d’estate”. In programma musiche di Vivaldi, Corelli, Handel, Telemann. I concerti saranno ad ingresso libero.

La Camerata, diretta da Nicola Bisson, nasce nel 1989, dall’idea di un gruppo di allora studenti del Collegio Universitario L.Valla; negli anni la formazione si amplia, acquisendo una propria identità nel panorama nazionale ma anche internazionale, con numerose trasferte in diversi paesi europei. I componenti sono per lo più studenti ed ex-studenti dell’Ateneo Pavese, che hanno tuttavia integrato il tradizionale percorso accademico con studi musicali presso i Conservatori di Musica. Proprio questa duplice formazione, tratto fondante e distintivo, rende la Camerata de’ Bardi un esempio raro in Italia, allineando da questo punto di vista la realtà dell’Ateneo pavese a quelle di altri paesi europei, in cui le orchestre universitarie sono formazioni ben consolidate. Lo testimoniano gli studenti Erasmus che ogni anno l’Università ospita e che l’Orchestra accoglie offrendo loro la possibilità di un’esperienza musicale di qualità ma a misura di studente.

L’obiettivo primario che anima la Camerata consiste nel difendere e coltivare il dilettantismo musicale, nel senso più alto del termine; quel dilettantismo che nel nostro Paese ha una tradizione secolare; dilettantismo inteso come spazio in cui fare musica in piena gratuità divertendosi insieme ma senza trascurare la qualità e i piccoli-grandi traguardi; dilettantismo inteso come strumento per diffondere la musica e la cultura musicale facendola, non “subendola”, anche da parte di chi non intraprende la carriera professionale. L’Università di Pavia ha scelto l’Orchestra per arricchire con la musica alcuni momenti salienti della vita Accademica, quali l’Inaugurazione dell’Anno Accademico, nel 2009 alla presenza del Capo dello Stato Giorgio Napolitano, e le Cerimonie di conferimento delle Lauree Honoris Causa. L’intimo rapporto con l’Università si fonda inoltre sulla collaborazione con altre realtà accademiche, studentesche e non: formazioni corali, gruppi teatrali, varie associazioni universitarie, in campo nazionale e internazionale.

Info: www.tuteladipuntaala.orgwww.cameratadebardi.it

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.