Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Flash mob ad Orbetello: tre minuti di silenzio per dire no alla riforma della sanità

Più informazioni su

di Barbara Farnetani

ORBETELLO – Tre minuti. Tanto è durato il flash mob organizzato a Orbetello questa mattina, alle 11, in piazza del Plebiscito, davanti al comune mentre in contemporanea era in corso la firma dei patti territoriali per la sanità nelle Colline dell’Albegna. 150 le persone che sono riunite per dire no ad un provvedimento che, come afferma uno dei partecipanti, Marco Capitani «è un accordo al ribasso che comporta la perdita di settori importanti per il nostro ospedale. È stata una manifestazione spontanea, la gente si è riunita grazie al tam tam e al passaparola su facebook. Si sono riunite oltre 150 persone, che è un numero sorprendente considerato che era un venerdi mattina in orario di lavoro».

Alcuni commercianti hanno chiuso il negozio per alcuni minuti pur di partecipare all’iniziativa. Al suono di una tromba tutti si sono fermati, per ben tre minuti di silenzio totale, poi un applauso e il rompete le righe. «Un flash mob trasversale – lo definisce Capitani – variegata, senza slogan né simboli di partito, partito dai cittadini». Tra i partecipanti all’evento anche il sindaco di Capalbio, Luigi Bellumori, che nei giorni scorsi era stato fortemente polemico in merito alle modifiche in corso alla sanità, e che non ha firmato i patti territoriali. (foto di Enzo Russo)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.