Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Oltremare, successo per i writers a Marina di Grosseto. Valentini: «diventerà evento fisso»

MARINA DI GROSSETO – Oltremare è stato un successo. E’ positivo il bilancio della manifestazione voluta dal Comune di Grosseto e dalla Fondazione Grosseto Cultura per il primo festival di Street Art di Marina organizzato da Artefacto e Cedav con il patrocinio di Centro commerciale naturale e Pro Loco di Marina di Grosseto. L’occasione per il via a questo evento è stata data dai Mondiali di vela ma da parte degli organizzatori c’è la volontà di farne una manifestazione con cadenza annuale. Marco Milaneschi, writer e artista grossetano affermato, commenta questa esperienza: «E’ stato un evento che ha avuto risonanza nazionale. Credo davvero che abbiamo elevato il livello artistico e decorativo di Marina di Grosseto con un progetto di riqualificazione che è andato proprio nella direzione del rispetto del paese. Credo anche che il nostro messaggio sia arrivato: Street Art e movimenti artistici giovanili sono la risposta pubblica più diretta ai problemi di riqualificazione dei luoghi pubblici. Abbiamo lasciato un segno importante».

Il festival, infatti, si è presentato con un doppio intento: da una parte la riqualificazione urbana ome street art, con graffiti e altre forme di arte pubblica quali installazioni, performance e elementi di arredo urbano e di arte ambientale, dall’altra l’idea di creare un evento di livello nazionale.

Ecco alcuni degli artisti che hanno esposto e hanno lavorato a Marina: Macs, Marthoms, Zedone, Aris, Lapo Simeoni, Sera, Madkime e molti altri, nomi che hanno fatto la storia della street art in Italia e non solo, e che, nel mese di luglio hanno lasciato la propria creatività sui muri di Marina e potendo così anche interagire con gli artisti locali. Il luogo più importante oggetto di riqualificazione è stata la palestra comunale di via Maroncelli. Qui una ventina di writer hanno collaborato quotidianamente creando un’opera d’arte davvero eccezionale e unica. Sono stati numerosi i luoghi di lavoro artistico dei writer che hanno creato tantissima curiosità: centinaia le visite alla mostra e tutto esaurito durante gli appuntamenti di arte e musica ideati appositamente per esaltare l’arte di strada.

«Il festival Oltremare vuole colorare – dice Loriano Valentini presidente della Fondazione Grosseto Cultura – Sarà ripetuto nel tempo  perché vuole contribuire a sviluppare l’identità di Marina di Grosseto. La nostra idea è quella di creare un diffuso sistema di opere d’arte per far diventare Marina un luogo unico e riconoscibile in ambito nazionale e internazionale. Importante è il sostegno espresso dalla Po Loco e dal Centro Commerciale Naturale per la riuscita del festival e sempre più importante diventerà il coinvolgimento degli operatori economici e degli abitanti». Grande soddisfazione è stata espressa anche da Giovanna Stellini, assessore alla cultura del comune di Grosseto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.