Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Note (poco) note: al Cassero arriva la musica klezmer dell’est europa foto

a cura di Giovanni Lanzini

GROSSETO – Entra nel vivo il “Music & Wine” Festival 2013, kermesse internazionale dedicata alla musica classica (e non solo) organizzata dall’Associazione Amici del Quartetto in sinergia con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Grosseto e con la Società Corale Puccini. Il Festival si svolge presso la stupenda cornice del Cassero Senese di Grosseto ed ha già ospitato, nelle serate precedenti, musiche irlandesi spagnole e brasiliane.

Toccherà al conosciutissimo Quartetto Italiano di Clarinetti aprire la via verso la musica dell’est domenica 28 luglio prossimo con il suo nuovo spettacolo“Tanz, Tanz Yidelekh!” tutto dedicato alla musica klezmer. Accompagnato dalle percussioni di Omar Sentieri e dal basso elettrico di Giacomo Bertaccini, lo storico gruppo strumentale toscano condurrà gli ascoltatori in quella “magia del quotidiano” che solo la musica klezmer sa trasmettere, con i suoi ritmi di danza, i suoi sentimenti contrastanti e contradditori, con i suoi guizzi imprevisti che fuoriescono da stabili sonorità, con le sue più soavi melodie ora contrappuntante da mordaci e ironici accompagnamenti. Dalle musiche dei matrimoni ai “freylach” bulgari più scatenati, dalle danze elleniche fino alle influenze klezmer sulle “Danze Popolari Rumene” di Bartok e sulla celeberrima “Opera da Tre Soldi” di Kurt Weill, il quartetto, oramai di fama mondiale con le proprie tournèe in tutti i continenti, saprà coinvolgere e divertire anche questa volta il pubblico con la sua sapida ironia toscana.

Martedì 30 luglio poi il viaggio verso l’est continuerà ancora con il “Trio Dyrrhachium” formato dai musicisti albanesi Nevila Kalaja al violino, Aristidh Prosi al violoncello e Merita Rexha Tershana al pianoforte. Solisti dell’Orchestra della Radio Televisione di Tirana, i componenti del gruppo vantano singolarmente una notevole attività artistica sia in patria che all’estero e al pubblico grossetano proporranno un interessante programma che accosterà il compositore classico albanese Limoz Diszdari, eseguito nella prima parte del concerto, ad un’autentica opera d’arte del romanticismo strumentale qual è il Trio in Re minore di Felix Mendelssohn-Bartoldy.

Come di consuetudine nell’intervallo dei concerti verrà offerta agli intervenuti una degustazione gratuita dei vini a cura del Consorzio tutela del Morellino di Scansano, abbinata ad un assaggio di formaggi del Consorzio Produttori Latte Maremma (domenica 28 luglio) e ad un piatto preparato per l’occasione dalla nota chef Daiana Cecconi di Masterchef (martedì 30 luglio).

L’ingresso agli spettacoli costa 6 Euro (intero) e 5 euro (ridotto per i possessori della tessera di abbonamento a minimo 7 spettacoli della Stagione Teatrale cittadina 2012/13, per i soci delle associazioni “Società Corale Puccini” e “Amici del Quartetto” e per i soci della Fondazione Grosseto Cultura). Ingresso Gratuito per i bambini sotto i 10 anni. I biglietti vengono venduti sul luogo del concerto a partire dalle 20,30 fino ad inizio spettacolo e comunque fino ad esaurimento posti a sedere.

Per info e prenotazioni: amiquart@gmail.com – tel. 333.9905662 / teatroindustri@comune.grosseto.it – tel. 0564.488794 oppure 0564.488584

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.