Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Casa per anziani più “vicina” a Castiglione: il comune permuterà due appartamenti

Più informazioni su

CASTIGLIONE DELLA PESCAIA – Primo punto all’ordine del giorno che ha aperto il Consiglio comunale, è stata la permuta di beni comunali con un complesso da adibire a Casa per anziani.

«Il percorso per la realizzazione di una casa di riposo per anziani a Castiglione parte dal 1988 – spiega il sindaco Giancarlo Farnetani -. Dopo la fase di esproprio del terreno di proprietà Carini, che era stato designato come sito per la nuova edificazione, a causa di problematiche legali, il nostro Comune è stato impossibilitato all’acquisizione di quel terreno. Abbandonato quindi tale progetto, abbiamo rivolto la nostra attenzione alla valutazione delle condizioni attuali della struttura di proprietà comunale che attualmente ospita i nostri anziani. L’attuale Casa Albergo infatti, necessita di numerosi lavori per l’adeguamento alle norme vigenti in ambito di sicurezza e fruibilità dello stabile che ammontano all’incirca ad un massimo di 350 mila euro con una tempistica di realizzazione di due anni e relative difficoltà di sistemazione temporanea degli attuali ospiti per consentire lo svolgimento dei lavori. Alla luce di queste valutazioni, siamo oggi a chiedere l’approvazione di una procedura di permuta di beni comunali per la realizzazione di una “residenza di assistenza”».

«Il quadro generale di tale permuta si struttura mettendo a disposizione l’attuale casa per anziani ubicata nel paese vecchio, 2 appartamenti prospicienti tale stabile e relativi magazzini al fine di realizzare unità per edilizia residenziale. Tramite un avviso con indagine di mercato, chiederemo in cambio la disponibilità di una struttura a carattere turistico ricettiva con le seguenti caratteristiche: 20 posti letto, tutti i locali accessibili alle persone diversamente abili, spazi comuni con una capienza per 50 persone per la realizzazione di un diurno dove ospitare massimo 30 persone al giorno. Dopo venticinque anni di attesa – conclude Farnetani -, se verrà approvata oggi questa nostra proposta, entro 12 mesi potremo risolvere definitivamente questo problema e dare ai castiglionesi la casa di riposo per gli anziani che riteniamo una nostra priorità».

Su questo argomento interviene anche il capogruppo di maggioranza Fabio Tavarelli: «Abbiamo seguito il sindaco durante tutto il percorso che ci ha portato oggi a chiedere l’approvazione per questa proposta. La tutela nei confronti delle fasce più deboli rientra al primo posto tra tutti gli impegni presi con i cittadini. Questa della Casa per gli anziani è una priorità assoluta ed è per questo che invito le minoranze a partecipare in maniera propositiva a questo progetto perché questa sia la casa di riposo di tutti i castiglionesi, nessuno escluso». Punto approvato con un astenuto (consigliere Deias).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.