Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Green economy, Salvadori: filiera corta bosco-energia per creare lavoro

Più informazioni su

FIRENZE – E’ un vero e proprio portale dedicato al Sistema Green Economy Toscana con il relativo logo quello che è stato presentato oggi nella sede di Uncem Toscana a Firenze dal presidente di Uncem Toscana, Oreste Giurlani e dall’assessore regionale all’agricoltura e foreste, Gianni Salvadori.

Il portale www.greeneconomytoscana.it è frutto del protocollo d’intesa firmato tra Regione Toscana, Uncem, Anci, Upi, Cgil, Uil, Cisl, Coldiretti, Confagricoltura, Cia, Lega Cooperative e Confcooperative, nel dicembre dello scorso anno, che mira allo sviluppo della filiera bosco-legno-energia, alla creazione di filiere corte per impianti di cogenerazione e teleriscaldamento e alla creazione di nuove opportunità di occupazione per i giovani nelle zone montane e marginali.

 «Si tratta di un momento importante – ha sottolineato Salvadori – uno dei primi fatti concreti che fanno seguito alla firma del protocollo d’intesa volto a favorire la nascita di una rete di piccoli impianti di cogenerazione alimentati a biomassa agroforestale proveniente da filiera corta. Questo permetterà di realizzare economie di scala (anche grazie a consorzi forestali che intendono superare la polverizzazione della proprietà), stimolare l’occupazione e valorizzare il patrimonio forestale toscano, tutelando l’ambiente. Saranno così favoriti – ha ribadito – gli interventi necessari alla corretta gestione del bosco e si farà prevenzione nei confronti del rischio idrogeologico».

 Il portale è dotato di un logo ad hoc, caratterizzato dai colori che richiamano le rinnovabili (giallo per l’energia che proviene dal sole, blu per l’energia che proviene dall’acqua, verde e marrone per l’energia che proviene dal bosco) e l’immagine della Regione Toscana stilizzata con la scritta Sistema Green Economy Toscana. «Il disegno che rappresenta la regione Toscana – ha concluso Salvadori – indica l’impegno istituzionale dell’Ente a cooperare insieme agli altri attori per il raggiungimento degli obiettivi condivisi i ma anche il luogo geografico, l’ambiente dove promuovere il processo individuato nel protocollo stesso certificando un processo virtuoso fatto di qualità ambientale e responsabilità sociale».

«Questo nuovo risultato testimonia la volontà di creare sinergie virtuose fra enti, istituzioni e associazioni di categoria – è il commento di Oreste Giurlani, presidente di Uncem Toscana -. In questo caso, in  particolare, l’obiettivo è quello di aiutare la creazione di filiere corte locali per l’approvvigionamento di impianti di cogenerazione e reti di teleriscaldamento. Con il risultato, da un  lato di favorire il rispetto dell’ambiente e la sensibilizzazione a politiche di green economy e, dall’altro,  di creare le condizioni per nuove opportunità occupazionali, soprattutto per i giovani. La montagna toscana si candida come protagonista di questo percorso».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.