Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

AI Mondiali di vela anche Futura tra gli sponsor: «Abbiamo radici in questo territorio»

MARINA DI GROSSETO – Nell’ultima giornata dei Mondiali di Vela che si sono svolti a Marina di Grosseto, l’amministratore delegato della società Futura, Massimo Filipponi, ha premiato i primi equipaggi classificati nelle categorie Gold , Silver e Youth. Nella regata conclusiva della rassegna iridata, sul gradino più alto del podio sono saliti i francesi Billy Besson e Jeremie Lagarrigue, nuovi campioni del mondo della classe catamarani F 18. Gli altri premiati da Futura sono stati per la flotta Silver, l’equipaggio italiano composto da Vaccari e Meoli e per la categoria Youth gli statunitensi Taylor Reis e Matthew Whitehead.

Futura, la società costituita dal raggruppamento di imprese che gestiscono l’impianto di selezione e compostaggio delle Strillaie a Grosseto, è uno degli sponsor della competizione che ha attirato centinaia di atleti e sportivi provenienti da tutto il mondo. Nel corso della cerimonia di premiazione che si è tenuta venerdì sera nella sede del Comitato organizzatore presso la Colonia San Rocco a Marina di Grosseto, ai tre equipaggi sono state consegnate 6 sacche stagne personalizzate con i colori e il logo dell’azienda.

«Abbiamo voluto condividere questo importante evento organizzato dal Comune di Grosseto perché Futura è un’azienda con radici in questo in territorio che crede nei valori e nei messaggi positivi veicolati dallo sport e che vuole dare il suo contributo a favore di quelle iniziative che vanno nella direzione della valorizzazione e del rispetto dell’ambiente – ha dichiarato l’amministratore delegato della società Massimo Filipponi. In questo senso, i Mondiali di vela sono una straordinaria opportunità che abbiamo deciso di sostenere con forza e convinzione».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.