Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pugilato: scocca l’ora di Pagliara per il titolo italiano dei superpiuma

Più informazioni su

CECINA (LI) – La grande boxe professionistica targata Rosanna Conti Cavini torna sabato prossimo, 13 luglio, e non è certamente un caso che la location scelta sia quanto meno interessante e innovativa per lo sport del pugilato. L’Hotel “Buca del Gatto” di Cecina è infatti una struttura ricettiva all’avanguardia, una piccola oasi immersa nel verde e a pochi passi dallo splendido mare toscano, ed è qui che la promoter grossetana mette in scena uno degli eventi di questo 2013 pugilistico, il match sulle dieci riprese per il vacante titolo italiano dei pesi superpiuma tra Floriano Pagliara, l’idolo di casa, e il napoletano Nicola Cipolletta. Il match sarà arbitrato dal signor Giovanni Poggi, giudici i signori Raffaele Derasmo, Paolo Giovanni e Sauro Bertaccini, supervisore Adrio Zannoni, commissario di riunione Aldo Raffi, medico il dottor Ezio Truppa, commento di Sportitalia1 che trasmetterà in diretta l’evento affidato a Fabio Panchetti con regia di Michele Romano. All’angolo di Pagliara ci sarà il noto maestro americano Don Saxby, affiancato da Alessio Poggetti e Vincenzo Botti, mentre i secondi di Cipoletta saranno Antonio Chiacchio e Lucio e Mimmo Cipolletta. Ricordiamo che Floriano Pagliara è amministrato dalla manager Monia Cavini.

Nel sottoclou un interessantissimo match professionistico per i pesi superleggeri sulle sei riprese: il protagonista è il grossetano d’adozione Giovanni Niro (a sinistra nella foto con Giulio Bovicelli) che, dopo aver risolto tutti i problemi di natura fisica riprende la sua carriera professionale da imbattuto in un test severissimo contro il pugliese Antonio Santoro, già sfidante al titolo italiano della stessa categoria. Niro potrà quindi già saggiare le sue ambizioni, ma già l’ex campione italiano dei pesi leggeri, che all’angolo sarà seguito da Giulio Bovicelli, si è detto felicissimo per questa “rinascita” sportiva e per la grande occasione che la famiglia Cavini, che amministra anche il suo avversario, gli ha dato. Ricco anche il sottoclou dilettantistico, con due prodotti della Pugilistica Grossetana di Umberto Cavini allenati dal maestro Vincenzo Botti, Alessio Perugini e Francesco Giacalone, che affronteranno rispettivamente Cristian Martino e Marco Checchi della Boxe Mugello. Grande attesa anche per il match di un altro cecinese, Alessio Mastromatteo della Uppercut Boxing Team Cecina, che se la vedrà con Giuseppe Calabrese della Pugilistica “Ugo Schiano” di Pistoia. Ad aprire la serata anche varie esibizioni di danza e di altre discipline di sport da combattimento.

Nota di estrema eleganza, come è usanza nelle serata organizzate da Rosanna Conti Cavini, per l’inno nazionale italiano, che sarà cantato dalla grossetana Katia Fini, accompagnata sul ring dalla piccola Desirée, figlia di Fabrizio Corsini, colui che cura l’aspetto organizzativo vero e proprio del team, e di Monia Cavini.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.