Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mondiali di vela 2013: i francesi Besson e Lagarrigue sono campioni del mondo

MARINA DI GROSSETO – In un’ultima giornata caratterizzata da aria meno stabile e più debole rispetto al resto della settimana, il Comitato di regata è riuscito comunque a dare il via a ben tre prove, per un’ultima giornata all’insegna dello spettacolo. Nella flotta Gold a spuntarla nelle acque antistanti la Compagnia della vela Grosseto, grazie a uno splendido lavoro tattico e a una grande dimostrazione di forza, è l’equipaggio francese composto da Billy Besson e Jeremie Lagarrigue, nuovi campioni del mondo della classe di catamarani Formula 18.

Dominatore della prima giornata di qualifiche, il velista francese sceso in acqua questa mattina in testa alla classifica, è stato più che abile non solo a controllare il diretto avversario Hugh Styles nelle ultime tre prove del Mondiale Formula 18, ma anche a portare a casa una vittoria e un secondo posto, concedendo dunque poco o nulla all’inglese. La conclusione perfetta per l’equipaggio francese, in grado così di portarsi a casa il titolo dopo una settimana in crescendo dal primo all’ultimo giorno e conclusa con 26 punti finali. Ben 19 punti in meno dunque rispetto all’equipaggio di Hugh Styles e Richard Mason (45 punti), capaci comunque di dimostrare tutto il proprio valore in acqua dando filo da torcere ai francesi fino all’ultimo bordo. Per il duo britannico, una medaglia d’argento dunque più che meritata e conquistata grazie a una buona continuità di risultati.

Continuità dimostrata anche da Mitch Booth e suo figlio Jordi nelle due giornate di finali. Dopo un avvio poco brillante nelle qualificazioni, chiuse in settima posizione, l’equipaggio composto da padre figlio ha inanellato una serie di risultati che gli hanno permesso di salire, proprio nell’ultimo giorno, sul gradino più basso del podio, con 61 punti. Una grande soddisfazione per Mitch e suo figlio sedicenne Jordi, al primo evento internazionale.

Medaglia di legno invece per Francois Gabart, vincitore dell’ultima Vendée Globe, e il prodiere Matthieu Vandame, quarti con 88 punti, due in meno dei connazionali Gurvan Bontemps e Benjamin Amiot, che chiudono la top 5 della Gold con 90 punti. Per quanto riguarda i team italiani presenti in flotta Gold, a spuntarla nella sfida tra Bissaro-Cesari e De Paoli-Stella per il miglior piazzamento tricolore sono i primi due, autori di due prove non eccellenti oggi, ma comunque sufficienti per recuperare dalla 15esima alla nona posizione finale, con 148 punti. 17esima piazza invece per De Paoli-Stella.

Parla invece completamente italiano la flotta Silver, con la vittoria degli italiani Vaccari/Meoli. Premiati anche per la categoria Master Mitch e Jordi Booth, per quella Youth Taylor Reiss e Matthew Whitehead (USA 888) e per la categoria mista Moana Vaireaux e Manon Audinet (FRA 33). Tra la grande soddisfazione di addetti ai lavori, velisti, autorità e presidenti della classe Internazionale, Olivier Bovyn, e della classe Italiana, Gianni Fantasia, il Mondiale di Formula 18 andato in scena a Marina di Grosseto e organizzato dalla Compagnia della vela ha già iniziato a pensare all’edizione 2014 in Irlanda, con gli organizzatori giunti in Maremma per effettuare il simbolico passaggio di consegne tra la Compagnia della vela Grosseto, con il presidente Marco Borioni, e il Ballyholme Yacht Club rappresentato dal Rear Commodore Mark Mackey.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.