Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Due condanne per la morte di Guidarini, l’operaio travolto da un carrello la notte di Pasqua

Più informazioni su

GROSSETO – Un anno e sei mesi: sono due le condanne per la morte di Massimo Guidarini, 44 anni, l’operaio che morì la notte di pasqua del 2007, tra l’8 e il 9 di aprile, schiacciato da un carrello nella fornace di san martino, alle porte di Grosseto. Il compito di Guidarini era quello di sorvegliare il ciclo continuo della cottura dei mattoni quando uno dei carrelli in movimento lo travolse. L’uomo stava lavorando da solo nello stabilimento, a trovare il corpo ormai senza vita fu un collega, che abitava poco distante, e che continuava a sentir suonare l’allarme.

Il giudice Giovanni Puliatti ha condannato a un anno il legale rappresentante della ditta e a sei mesi il tecnico della sicurezza e della prevenzione dell’azienda. Prosciolto il direttore dello stabilimento per non aver commesso il fatto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.