Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Servizio civile regionale: con “Ecco Fatto!” si può fare domanda anche a Massa

Più informazioni su

MASSA MARITTIMA – Scade lunedì prossimo il bando per il Servizio civile regionale, finalizzato alla seconda fase del progetto “Ecco Fatto!”. Coinvolti 70 giovani fra i 18 e i 30 anni. Il progetto realizzato da Uncem Toscana in collaborazione con Regione Toscana – che prevede l’erogazione di numerosi servizi alla cittadinanza, permettendo un accesso più semplice alla Pubblica amministrazione – è stato sperimentato fino ad oggi in dieci comuni dando risultati incoraggianti. Stavolta saranno 70 i giovani coinvolti, compresi fra i 18 i 30 anni, e ben 35 i comuni.

L’ufficializzazione è avvenuta questa mattina in Palazzo Strozzi Sacrati, a Firenze, alla presenza di sindaci e amministratori interessati. Come ha spiegato Oreste Giurlani, presidente di Uncem Toscana, “oggi si conclude la prima fase che ha visto attivi i comuni sperimentali e si apre la seconda, che coinvolge un numero assai più consistente di realtà territoriali”. Le domande devono essere inviate entro il 15 luglio ad Uncem Toscana (via Cavour 15, 50129, Firenze) a mezzo raccomandata a/r. A coloro che porteranno la domanda di persona nella sede di Uncem Toscana (da lunedì al venerdì, dalle 9 alle 14) sarà consegnata una ricevuta che varrà come convocazione per le selezioni. Le selezioni si terranno dal 17 al 19 luglio, in orari e in luogo che saranno comunicati al momento della presentazione della domanda. “I tempi sono strettissimi – ha commentato ancora Giurlani – Chiedo a tutte le amministrazioni e ai sindaci di attivarsi sui loro territori per informare i giovani di questa opportunità”.

Le domande possono essere presentate da coloro che abbiano più di 18 anni e non abbiano ancora compiuto il trentunesimo anno di età, oppure, in caso di diversamente abili, da chi abbia più di 18 anni e non abbia ancora compiuto il trentaseiesimo anno di età. Con la domanda si deve tassativamente allegare la copia del documento di identità, un curriculum e indicare la sede presso la quale si intende svolgere il Servizio, secondo quanto stabilito dal bando e dalla modulistica allegata. Per il servizio, che dovrà essere svolto per 30 ore alla settimana, per 5 giorni a settimana e avrà una durata di 12 mesi, sarà corrisposto un compenso mensile pari a 433,80 euro. La graduatoria sarà pubblicata sul sito web di Uncem Toscana.

I Comuni sulle cui frazioni sarà aperto un punto Ecco Fatto sono: Bagni di Lucca – Capannori – Minucciano – Seravezza (provincia di Lucca); Carrara – Fivizzano – Massa (provincia di Massa Carrara); Massa e Cozzile – Monsummano – Montecatini – Pescia (nella Valdinievole, provincia di Pistoia); Bucine – Cortona – Castiglion d’Orcia – San Casciano Bagni (provincia di Arezzo e Valdorcia); Rignano sull’Arno – Pelago – Carmignano – Borgo San Lorenzo – Greve in Chianti (province di Firenze e Prato); Sorano – Castagneto Carducci – Collesalvetti – Rosignano Marittimo – Massa Marittima (province di Grosseto e Livorno); Castelnuovo Berardenga – Chiusdino – Colle Val d’Elsa – Cinigiano – Castel del Piano (province di Siena e Grosseto); Cutigliano – Marliana – Montale – Piteglio – Sambuca Pistoiese (montagna pistoiese).

Tutte le info su: http://www.uncemtoscana.it/eccofatto/bando-per-il-servizio-civile-regionale-ecco-fatto

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.