Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pitture digitali ad Alberese: quando la disabilità diventa arte

Più informazioni su

ALBERESE – Creare pitture digitali attraverso minimi movimenti del corpo. E’ quello che fa Claudio Pieretto, classe 1970, diversamente abile. Le sue opere saranno esposte da venerdì 12 a domenica 14 luglio alla sala dell’ex cinema di Alberese in piazza del Combattente. L’evento è promosso dal Centro diurno per disabili “Il Girasole” di Coeso Società della Salute grossetana e dalla cooperativa Arcobaleno con il sostegno di Comune di Grosseto, Cedav – Centro di documentazione arti visive – e Fondazione Grosseto cultura e in collaborazione con la proloco “Alborensis” di Alberese e le associazioni Abc onlus e Slow food.

La mostra è un modo per condividere con la comunità – Claudio, infatti, vive da sempre ad Alberese – una parte di sé e socializzare superando le barriere fisiche, culturali e architettoniche che talvolta creano distanza tra le persone diversamente abili e la società.

Claudio Pieretto ha una patologia che limita le sue capacità motorie e gli rende difficile il compimento delle normali azioni quotidiane. Eppure, grazie ad avanzati strumenti tecnologici, come scroll mouse giganti, emulatori di mouse e software freeware specifici che attraverso una web cam registrano anche movimenti minimi del corpo, riesce a manifestare la propria creatività ed esprimere emozioni e sentimenti. Tutto questo con l’aiuto degli operatori del centro diurno “Il Girasole” di viale Sonnino 50 e con l’ausilio di tecnologie specifiche: l’espressione di sé attraverso l’arte, infatti, è un modo per entrare in contatto con gli altri, superare i limiti legati alla propria patologia, acquisire consapevolezza.

La realizzazione della mostra arriva a tre anni dall’avvio di un progetto specifico definito dall’educatore di comunità di Coeso SdS Monica Ciacci. Infatti, per tutti i ragazzi disabili che frequentano “Il Girasole” sono previsti progetti assistenziali personalizzati mirati al recupero o al mantenimento della capacità residue.

Sono 33 le pitture digitali esposte nell’ex cinema dell’Opera nazionale combattenti e 2 i video che testimoniano il lungo lavoro portato avanti da Claudio dal 2011 ad oggi, nel corso dei laboratori promossi al Centro e realizzati dall’animatore di comunità della cooperativa Arcobaleno Simone Capuzza. I video saranno presentati venerdì 12 luglio alle 21, all’Info point di Alberese, in piazza del Combattente. Le opere e le video istallazioni, invece, saranno fruibili a partire da sabato 13 luglio, alle 19, quando è in programma l’inaugurazione ufficiale della mostra, con Dj set e aperitivo. Anche domenica 14 luglio, l’esposizione sarà visitabile dalle 21 alle 23 circa.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.