Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Arte in laguna: Primal Energy presenta “Oltre il sensibile – Conversazioni”

Più informazioni su

ORBETELLO – Continua il percorso di scoperta dell’arte contemporanea con il fitto calendario di eventi proposti da Primal Energy 2013: il 12 luglio, alle 18, alla Polveriera Guzman di Orbetello, in via Mura di Levante 1, è in programma una conversazione sul valore dell’arte e della cultura come strumenti di marketing.

“Il nostro intento – spiega Alessandra Barberini, ideatrice e curatrice di Primal Energy – è far emergere nuove proposte e idee per continuare il percorso intrapreso dal nostro progetto e da altre esperienze come la nostra. In momento particolarmente delicato per l’economia, investire nella cultura e nella creatività significa compiere una scelta strategica che, ovunque nel mondo, ha avuto importanti e positive ricadute: cultura e creatività, sempre più, sono le due stelle polari per promuovere e rendere unica e più ricca la nostra realtà territoriale ed economica.”

Daranno il loro contributo alla discussione  Monica Paffetti, sindaco di Orbetello; Cinzia Tacconi, assessore provinciale alla Cultura; Eva Bonini, vice sindaco del Comune di Magliano in Toscana; Fabio Petroni, proprietario della Tenuta Agricola dell’Uccellina; Alessandra Barberini, storica e critica d’arte promotrice del progetto Primal Energy  e  con la partecipazione di Bianca Cinelli, giovane laureata in Economia della Cultura. Annamaria Petrioli Tofani, ex direttrice degli Uffizi, darà poi il suo prezioso contributo alla discussione.

Questo fine settimana sarà, infine, l’ultima occasione per visitare alla Guzman la mostra evento “Oltre il sensibile” con le opere di 5 artisti emergenti esposte nell’antico edificio spagnolo in riva alla Laguna: Gennj Trentini vincitrice di Primal Energy 2012, Emiliano Baldi, menzione speciale Primal Energy 2012; Silvia Mineo, Mauro Fastelli e Mauro Sini. I 5 giovani artisti incontrano e interpretano l’arte del maestro Flavio Renzetti, fondatore del movimento artistico “Istintformativismo”. All’interno di questo dialogo ideale, protagonista è la materia – legno, pietra, marmo, ferro – che rivela la sua energia primordiale attraverso il filtro dell’artista.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.