Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Roccatederighi arriva Ares Tavolazzi per un “colloquio tra legni e corde”

ROCCATEDERIGHI – “Colloquio tra legni e corde… Sotto il cielo di La Rocca” è il titolo dello spettacolo che Ares Tavolazzi e Giulio Stracciati presentano venerdì 12 luglio, alle 21, in piazzetta senesi a Roccatederighi  nel comune di Roccastrada nell’ambito della manifestazione di arte e cultura “Mostra la Rocca”. Uno spettacolo originale, pensato proprio per la kermesse promossa dalla proloco locale, che vede l’incontro tra uno dei più grandi bassisti e contrabbassisti italiani e uno dei chitarristi jazz più apprezzati.

Ares Tavolazzi, bassista degli Area, infatti, ha suonato con artisti del calibro di Francesco Guccini, Vinicio Capossela, Mina, Eugenio Finardi, Paolo Conte e ancora Enrico Rava, Paolo Fresu, Roberto Gatto, Stefano Cocco Cantini, Mike Melillo, Lee Konitz. Dall’altra parte Giulio Stracciati, che ha studiato con i grandi nomi del jazz, come John Abercrombie, John Scofield, Jim Hall, Pat Metheny, Mick Goodrick e molti altri. Fra gli insegnati di “Siena Jazz”, ha collaborato anche con l’accademia Chigiana.

Gli strumenti di questi due grandi artisti, quindi, “tra legni e corde” converseranno sotto il cielo stellato della Maremma, dando vita a uno spettacolo in cui, a partire dalla melodia degli standard jazz, attraverso l’improvvisazione, la musica dialogherà con i luoghi e le opere d’arte esposte in questi giorni nel borgo di Roccatederighi.

La musica sarà ancora protagonista sabato 13 luglio, quando, nella chiesa di san Martino, alle 21, Hans-Eberhard Dentler proporrà la terza e la quarta delle sei suites per violoncello solo di Bach. Dopo l’appunto di sabato scorso, che ha ottenuto un grande successo, il violoncellista, filosofo della musica ed esperto esecutore di Bach, proporrà alcune tra le melodie più virtuosistiche mai composte per violoncello del compositore tedesco.

Intanto, per le vie della Rocca vecchia, proseguono le esposizione permanenti: le sculture di Roberto Brunacci, Luciano Durante, Renzo Durante, Giacomo Del Giudice, Sarah Del Giudice, Patrizia Lottini, Francesco Lucatelli, Vittoria Marziari, Pier Angelo Niosi, Giampalo Osele, Renato Pisani, Gabriele Schnitzenbaumer e dei ragazzi del Centro diurno per disabili “il Girasole” animano le vie del centro storico, insieme alle istallazioni a tecniche miste di Ugo Antinori, Anna Cassarino, Francesco Ciavarella, Silvia Giuliano, Chiara Paderi. Nella sala parrocchiale, sono esposte le tele di Antonella Giordano e Andrea Massaro, mentre il centro civico ospita i quadri di Torsten Krutsch.

Il programma completo dell’edizione 2013 è consultabile sul sito www.mostralarocca.it. La manifestazion è sostenuta, tra gli altri, dalla biblioteca comunale “Antonio Gamberi” di Roccastrada, dal centro diurno per disabili “Il Girasole” di Coeso Società della Salute grossetana e dalla Provincia di Grosseto.

Fino al 28 luglio è possibile prenotare visite guidate gratuite (info: 0564/567244 – 0564/569660).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.