Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Prima udienza per la Concordia, Schettino saluta i giornalisti «ci vediamo il 17» foto

di Barbara Farnetani

GROSSETO – «Ci vediamo il 17». Con questa laconica risposta Francesco Schettino, comandante della Costa Concordia, ha salutato giornalisti e cameraman all’uscita dalla prima udienza per il processo del naufragio della Concordia. Udienza lampo quella di questa mattina, decimata a causa dello sciopero degli avvocati che andrà avanti sino al 16 luglio. Schettino è rimasto sempre seduto dietro il suo tavolo. Si è girato poche volte indietro verso la platea del teatro Moderno che ospita l’udienza, assorto tra sé e sé o impegnato in una telefonata.

Aula quasi deserta, quella di stamani, tanto da strappare anche una battuta al giudice, Giovanni Puliatti, che leggendo le regole che disciplineranno il processo, quando ha affermato che non saranno ammesse più di 150 persone ha detto «vedo che la notizia vi ha sconvolto visto che non c’è nessuno».

Molti i legali che hanno deciso di aderire allo sciopero degli avvocati, tra questi anche quelli di Francesco Schettino presenti in aula ma solo per una questione formale. Ovviamente presenti i sostituti procuratore Maria Navarro e Stefano Pizza, e, a sorpresa, la moldava Domnica Cemortan, che si è costituita parte civile. Il giudice ha infine rinviato l’udienza al 17 luglio. Ma il comandante Francesco Schettino, che sembra di colpo essere diventato allergico alle telecamere tanto da non volere riprese né foto in aula, ha deciso di beffare giornalisti e fotografi snobbando per una volta l’uscita posteriore.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.