Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il canile di Scarlino approda in Consiglio comunale. A fine anno l’apertura

Più informazioni su

SCARLINO – Sarà discusso nel prossimo consiglio comunale il nuovo canile comprensoriale sorto in località La Botte. La richiesta è giunta, in seguito alla petizione portata avanti da alcuni cittadini, da Michele marchiani, consigliere della “Rinascita di Scarlino”. «Non è stata una sorpresa – dice il sindaco Maurizio Bizzarri – aspettavo questa richiesta da parte di Marchiani da quando è arrivata sul mio tavolo la petizione, come da regolamento del Consiglio comunale all’art. 34 comma 6 (petizioni). E conoscendo la sensibilità, al limite della demagogia di Marchiani, mi sono quasi stupito che, nonostante l’invio oramai datato della petizione (metà maggio), il consigliere di minoranza abbia aspettato addirittura la sollecitazione del comitato Parco canile (sulla stampa locale il 4 luglio) per fare istanza».

La petizione era stata inviata ai comuni di Follonica, Gavorrano e Scarlino, comuni con statuti e iter burocratici diversi, e questo «non aiutava a capire se si dovesse fare un consiglio unico, congiunto, oppure tre consigli separati. Per quanto ci riguarda, dopo l’istanza di Marchiani, porteremo nel prossimo consiglio la discussione che ci permetterà di spiegare, se ancora ce ne fosse bisogno, la bontà dell’operazione per il nuovo canile alla Botte e il percorso che resta da seguire – prosegue Bizzarri -».

Il canile, come ricorda il sindaco, è stato realizzato «secondo le più moderne leggi sui canili, sotto il controllo del responsabile veterinario Usl dottor Madrucci, che ci ha fornito prescrizioni utili a perseguire il benessere degli animali. Ad oggi questa amministrazione, capofila del progetto comprensoriale, sta portando avanti l’iter per il bando di gara, andando così prima possibile all’affidamento della gestione; in quest’ottica giovedì scorso l’ufficio competente ha organizzato un sopralluogo sulla struttura, invitando tutte le associazioni ambientaliste del comprensorio per ricevere suggerimenti utili ad un affidamento che non trascuri le idee di nessuno. Erano presenti l’associazione Librando, l’Oipa-guardie zoofile, gli Amici dei cani di Follonica e il presidente provinciale dell’Enpa Marlena Giacolini, ma altri, gli irriducibili, hanno volutamente disertato». Il nuovo canile comprensoriale, salvo slittamenti sarà aperto al pubblico entro la fine dell’anno.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.