Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lamioni: Potenziare il brand Maremma, puntare sulla cultura e sostenere le imprese con bond locali. 11esima giornata dell’economia foto

Più informazioni su

di Barbara Farnetani

GROSSETO – Emissione di bond locali per sostenere le imprese, potenziare il brand, il sistema Maremma, creare una programmazione coerente per tutta la provincia così da non avere manifestazioni duplicate, e poi valorizzare il binomio sport-turismo, e puntare sulla cultura. È una visione che si apre verso il futuro quella di Gianni Lamioni nella 11esima giornata dell’economia. Il presidente della Camera di commercio non nega le difficoltà, 350 imprese in meno, il 57% in meno di transazioni commerciali, ma questo non ferma la capacità di puntare sul futuro e di progettare un futuro differente. «Uno dei problemi di questo territorio – afferma Lamioni -, è legato al credito. Per questo abbiamo pensato ad un sistema che prevede l’emissione di bond locali da parte delle banche del territorio».

Lamioni parla poi del brand Maremma: «Sino a poco tempo fa c’erano 4 o 5 sistemi economici diversi: il brand Maremma è una scommessa, non è una operazione di marketing ma una operazione verità. Abbiamo scelto il vino e l’agroalimentare come biglietto da visita per presentarci al mondo, il prossimo passo sarà inserire nel Maremma Wine Shire il cavallo». Afferma Lamioni che auspica un forte coinvolgimento dei privati. E il presidente della Camera di commercio punta anche ad una programmazione che coinvolga tutto il territorio così da non avere manifestazioni doppione». E anche sulle sagre Giovanni Lamioni dice basta «a manifestazioni che durino due mesi, o alla sagra del pesce in montagna. Bisogna valorizzare il binomio sport turismo, in un territorio come questo si possono ospitare manifestazioni sportive di qualunque genere e per 12 mesi l’anno».

E poi ancora puntare sulla formazione e sull’alternanza scuola lavoro, perché non siano due mondi distinti, e legare il mondo dell’impresa a quello della cultura «abbiamo aderito alla Fondazione Grosseto cultura, e vogliamo che tutto ciò che fa cultura e associazionismo si manifesti che avrà il suo spazio. Vogliamo essere vicini alle forze dell’ordine, perché la sicurezza è particolarmente importante: non c’è mai distacco tra tenuta economica e sociale. La microcriminalità ha un peso importante sulle imprese. Stiamo per fare una convenzione con la Fondazione Caponnetto per la lotta alle mafie». Infine la Camera di commercio garantirà sul supporto alle imprese per confrontarsi con il mercato mondiale.

Passione Maremma, chi non arde non accende, questo il sottotitolo che la Camera di commercio ha dato alla sua 11esima giornata dell’economia «Bisogna avere la consapevolezza che il momento è difficile, ma c’è una bella filiera istituzionale, dobbiamo innamorarci, appassionarci a questo territorio – afferma Lamioni – solo così ne usciremo».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.